REGOLAMENTO INTERNO

Documenti utili:

traccia-verbale-costituzione-sezione

scheda-iscrizione-ak

 

COSTITUZIONE DI UNA SEZIONE DI ACCADEMIA KRONOS E REFERENTE TERRITORIALE E AFFILIAZIONE

SEZIONE DI ACCADEMIA KRONOS

Art. 1 – COSTITUZIONE
a. per costituire una sezione è necessario essere almeno sette soci in regola con le quote associative;
b. Il primo atto per la costituzione di una sezione è una riunione ufficiale tra soci, nella quale nominare il segretario che dovrà redigere il verbale e un coordinatore di assemblea

Art. 2 – DOCUMENTO PER LA COSTITUZIONE
a. il documento per la richiesta di diventare sezione di Accademia Kronos deve contenere:
• l’accettazione incondizionata dello statuto nazionale e del presente regolamento;
• l’impegno di operare volontariamente e in maniera corretta alle iniziative promosse dall’Assemblea e dal Direttivo Nazionale in linea con le disposizioni dello Statuto;
• l’impegno a versare il 40% delle quote associative di propria competenza territoriale alla Sede Centrale tramite il c.c. postale n. 17019043;
• la composizione interna della sezione con un Presidente di Sezione e un Vicepresidente ed eventuale Segretario;
• l’indirizzo della sede, recapito postale, telefonico ed email in questo caso con AK prima del nome della sezione o della città di appartenenza. Eventualmente anche l’indirizzo PEC.
b. il documento completo nelle sue parti va inviato come raccomandata A/R alla Sede Legale di Accademia Kronos, via A. da Sangallo – 10; 01037 Ronciglione (VT).

Art. 3 – ATTIVAZIONE DELLA SEZIONE
a. La sezione diventa operativa solo dopo che il Direttivo Nazionale avrà accertato di aver ricevuto tutte le quote associative complete ( € 20 a socio ) e dopo una breve analisi degli scopi prefissati, contenuti nel verbale di costituzione. Entro 30 giorni il Direttivo darà la risposta di accettazione;
b. la sezione può trattenere per le ulteriori iscrizioni, ma solo dopo aver ottenuto l’autorizzazione ufficiale ad operare come Accademia Kronos, il 60%, mentre il rimanente 40% deve essere versato alla sede centrale entro giorni 15 dall’avvenuta iscrizione;
c. la sezione deve adottare come logo per targhe e lettere quello ufficiale di Accademia Kronos (onlus) con l’aggiunta di: “Sezione di..”

Art. – 4 AUTONOMIA AMMINISTRATIVA DELLA SEZIONE
a. La sezione deve intendersi autosufficiente economicamente. Risponde del proprio operato in via diretta. La Sede Centrale tuttavia, in particolari condizioni o esigenze, valutate volta per volta dal Direttivo Nazionale, può concorrere alle spese di gestione o di organizzazione per manifestazioni locali di un certo rilievo;
b. la quota d’iscrizione annuale ad Accademia Kronos è di € 20,00 di cui il 40% va versato sul c.c.p. n. 17019043 dell’associazione, il rimanente 60% resta alla sezione;
c. la sezione per proprie esigenze economiche può aumentare la quota associativa di ulteriori € 5,00. In questo caso la percentuale in più resterà di esclusiva competenza della Sezione. E’ comunque necessario informare la Sede nazionale di tale scelta e ottenere l’approvazione anche solo via e-mail o fax, meglio con PEC;
d. per eventuali contributi ottenuti da enti e privati per iniziative esclusivamente locali, alla Sede Centrale non spetta nulla, a parte la decisione del direttivo locale di riconoscere una certa percentuale. In caso di contributi alla sezione per iniziative a respiro nazionale promosse dalla stessa Assemblea o dal Direttivo Nazionale va, invece, concordata una percentuale congrua alla sede centrale da decidersi con il Direttivo a secondo dei casi e degli importi.

Art. 4 bis Obblighi e divieti
E’ fatto divieto ai soci di utilizzare per fini non previsti dallo statuto e dal regolamento interno, il nome e il logo di Accademia Kronos. In particolare per fini meramente commerciali e di esclusivo interesse personale.
L’autorizzazione all’uso del nome, della sigla e del logo di Accademia Kronos per iniziative che esulano dalla normale attività ambientalista associativa va richiesta al Direttivo Nazionale o alla Presidenza.
L’inadempimento di questa regola comporta la diffida a continuare l’attività e, in caso di reiterazione, l’esclusione dall’Associazione.

a. E’ fatto obbligo a tutte le sezioni di AK di redigere ogni anno un resoconto delle proprie attività svolte nel territorio di competenza e, nel contempo, presentare il bilancio economico consultivo dell’anno appena trascorso al Direttivo di AK. Sia il rendiconto operativo che quello economico debbono essere inviati al Direttivo Nazionale entro e non oltre il 28 febbraio di ogni anno. Questo perché il Ministero dell’Ambiente, al quale ogni anno la Sede Centrale invia il proprio bilancio e la relazione dell’attività, richiede come allegati anche i resoconti delle sezioni. Il non adempimento a questa importante norma può decretare la cancellazione della sezione.

b. E’ richiesto ai referenti territoriali e ai responsabili di sezione (o sostituti) di frequentare almeno una volta l’anno brevi corsi o stage di aggiornamento a livello nazionale o locale sulle tematiche ambientali, giuridiche, scientifiche e di intervento diretto sul territorio. E’ possibile frequentare corsi locali organizzati da enti pubblici o dalla stessa sezione, in questo caso è necessario effettuare una circostanziata comunicazione alla Sede Nazionale. Tali corsi hanno lo scopo di qualificare l’Associazione sia a livello centrale che periferico. Ogni sezione, o referente territoriale, pertanto deve prevedere nel proprio bilancio previsionale le spese relative ai corsi di aggiornamento. La Sede Centrale, avendo disponibilità di cassa, può contribuire alle spese del corso o dello stage per la sezione o per il referente territoriale.

c. Responsabili di Sezione e Referenti Territoriali dovranno individuare ogni anno, attraverso gli strumenti informativi della propria Provincia e della propria Regione (Siti internet, BUR), bandi e concorsi finalizzati al finanziamento di iniziative ambientali locali. Nel caso l’iniziativa fosse a livello nazionale, viene riconosciuto alla Sede Centrale un contributo del 10% sull’intera somma al netto ricevuta per l’iniziativa stessa.

d. E’ fatto obbligo ad ogni Sezione di ritirare dalla Sede Centrale ogni anno almeno un blocchetto tessere (20) per € 160,00 , il cui valore reale è di 400,00 euro e la cui differenza è a completo beneficio della sezione. ( Ogni tessera vale € 20,00 di cui il 40% va versato alla Sede Centrale e il 60% resta al detentore del blocchetto).

Art. 5 – RINNOVO DELLE CARICHE INTERNE E NOMINA DEI DELEGATI PER LE ASSEMBLEE NAZIONALI
a. I soci della sezione in assemblea ogni tre anni dovranno provvedere al rinnovo delle cariche o alla loro conferma.
b. È delegato d’ufficio alle assemblee nazionali di Accademia Kronos il Presidente o il Segretario di Sezione o in sua vece per volontà dell’assemblea interna della sezione può un altro socio, perché in regola con le quote associative;
c. In caso di sezioni con più di 20 associati e fino a 100 possono partecipare anche 2 delegati;
d. Le deleghe per le votazioni sono in funzione degli iscritti regolari alla sezione: 1 delega per ogni 100 soci.

Art. 6 – SCIOGLIMENTO E COMMISSARIAMENTO
a. In caso di situazioni interne che ostacolano la regolare attività della sezione e, comunque, su richiesta di almeno la metà più uno dei soci della sezione, il Direttivo Nazionale può sciogliere il Direttivo di sezione e nominare in sua vece un Commissario che resterà in carica fino a nuove elezioni interne;
b. lo scioglimento di una Sezione può avvenire anche senza la richiesta dei soci locali, ma su espressa decisione del Presidente Nazionale, con ratifica del Direttivo, e questo qualora si verificassero nette incongruenze tra la politica nazionale di Accademia Kronos e l’attività della sezione locale. Stessa cosa se l’operato della sezione ha creato o sta creando discredito e cattiva immagine a tutta l’Accademia Kronos.

REFERENTE LOCALE

Art. 7
a. In mancanza di una sezione e per valide esigenze di Accademia Kronos, il Direttivo e, in sua vece il Presidente Nazionale, può nominare un responsabile territoriale facente funzione di sezione;
b. Il Referente Territoriale, non necessariamente già socio, può assumere le competenze territoriali comunali, provinciali e in mancanza di sezioni anche quelle regionali.

Art. 8
a. La funzione del Referente Territoriale è la stessa della sezione.

Art. 9
a. Il Referente Territoriale resta in carica per 3 anni e può essere rieletto per altri 3 anni;
b. La funzione del Referente cessa nel momento in cui nasce una Sezione nuova sul proprio territorio di competenza;

Art. 10
a. Il referente può essere destituito in qualsiasi momento dal Direttivo Nazionale e dal Presidente Nazionale come da art. 6 del presente regolamento.

AFFILIAZIONE

Art. 11
a. Le affiliazioni ad AK sono accettate ad insindacabile decisione favorevole del Direttivo.
b. Possono affiliarsi altre associazioni ed enti anche commerciali, purché in linea con la politica di AK.
c. L’affiliazione comporta di operare insieme ad AK su temi di interesse condiviso pur mantenendo separata la propria identità originale.
d. In seno all’Assemblea Nazionale, con diritto di voto,può partecipare un solo delegato nominato dall’Assemblea dell’associazione o dell’ente affiliato.
e. La quota annuale di affiliazione è di € 100,00
f. L’accettazione o il rifiuto all’affiliazione spetta al Direttivo Nazionale.
g. Il Direttivo Nazionale e in casi urgenti il Presidente, per motivi contrari allo statuto associativo di AK, possono decidere di sospendere provvisoriamente o definitivamente il rapporto di affiliazione. In questo caso va inviata una raccomandata con ricevuta di ritorno al referente dell’associazione o ente affiliato.