Direttivo di Trivigliano del 7 luglio 2008

logo_small

DIRETTIVO DI TRIVIGLIANO – FIUGGI

DEL 7 LUGLIO 2008

Verbale della riunione del nuovo Direttivo eletto nell’Assemblea annuale del 18 Maggio alle Saline di Tarquinia

Convocato dal presidente La malfa alle ore 10,30 del 07/07/08 nei locali messi a disposizione dal socio Fabrizio Drago a Trivigliano (Fiuggi) si è riunito il Direttivo allargato all’ospite. Sono presenti: Ennio La Malfa , Giulio Signorelli, Roberto Minervini, Ciro Silvestri ed, appunto, Fabrizio Drago. Sono assenti: Alberto Gioffrè perché impedito dallo sciopero dei treni, Ezio Sina per motivi di salute, Lucia Abiuso per motivi familiari. Constata l’esistenza del numero legale, il presidente ha elencato le questioni all’odg che saranno affrontate punto per punto.

Per primo il presidente ha riferito del buon esito della manifestazione sulle aree marine protette tenutosi recentemente a Ricadi in Calabria. Dopo il plauso all’iniziativa il direttivo prende in esame una osservazione che segnala come si ingenera confusione quando le sigle promotrici sono più di una e rimane indeterminato il loro ruolo. L’esempio portato è stato quello di Ricadi dove tra Kronos 1991 ed Accademia Kronos non era chiaro chi promuovesse l’iniziativa. Inoltre è stato fatto notare che l’invio di email contenenti notizie locali attraverso mail list generali non sono opportune in quanto destinate a molti che non possono partecipare. Pertanto il direttivo approva: che le iniziative di Accademia Kronos devono essere pubblicizzate solamente come iniziative di Ak, mentre le comunicazioni che si intende mandare tramite le mail list devono essere inviate alla sede centrale di AK che, se lo riterrà utile, le diramerà agli iscritti.

Si affronta poi il problema del numero speciale di AK informa. E’ arrivata la proposta dalla sezione della Liguria di fare un numero per la fine di agosto con tiratura 15000 copie anziché 5000 in modo che esso possa essere inviato abbinato al catalogo del turismo scolastico che la sezione ligure ha predisposto per le scuole. Il tutto potrà essere realizzato con un aumento di spesa da 3000 a 4100 euro. Dopo una discussione circa gli argomenti che tale numero avrebbe dovuto contenere viene approvata l’offerta della Liguria con l’accorgimento che AK informa manterrà la vesta normale, ma all’interno avrà uno speciale scuola di 4 pagine con le informazioni di educazione ambientale e le iniziative che AK avrà programmato e che propone alle scuole.

Si passa poi alla nomina dei membri del Consiglio nazionale formato da un rappresentante per ciascuna regione così come indicato dall’Assemblea di Tarquinia. Vengono proposti: Piemonte: Glauco Giacomelli; Liguria: Dario Urselli; Lombardia: Giorgio Meroni; Triveneto: Franco Perlotto; Emilia Romagna: Daniele De finis; Toscana: Anna Romei; Marche: Vittorio Ercolessi; Umbria: Elia Belli; Lazio: Fabrizio Drago; Campania: Pasquale Casciello; Basilicata: Vito l’Erario; Puglia: Luigi Antonazzo; Calabria: Franco Dario Giuliano; Sicilia: Filippo Zurlo; Sardegna: Franco Cassano. Viene proposto anche che possa esserci la nomina di un supplente in modo che l’organismo sia maggiormente rappresentativo.

I lavori sono sospesi e riprendono dopo la pausa pranzo.

Tema all’odg: iniziative di autofinanziamento dell’Associazione.

Il presidente presenta la situazione di Accademia Kronos che con i proventi del tesseramento, dei contributi volontari e di iniziative varie riesce a coprire il 40% del suo fabbisogno strutturale. Dato che i finanziamenti sulle campagne nazionali come Parchi Vivi, Aree Marine Protette e un Bosco per Kioto e i contributi del 5 per mille sono sempre in forte ritardo, Ak versa in perenne difficoltà, né si vedono prospettive migliori. Quindi è necessario rivolgersi maggiormente verso finanziamenti di privati che possano consentire all’Associazione di vivere. Ricorda le difficoltà che si incontrano per la pubblicità su Ak informa e la discussione si incentra sul come potrebbero essere ottenuti dei fondi per l’autofinanziamento del giornale. Viene suggerito di offrire delle pagine promozionali agli enti gestori di Parchi, riserve e monumenti naturali in cambio di un congruo acquisto di copie. Per Fabrizio però, questa strada non è percorribile in quanto queste realtà sono in genere gestite da dipendenti statali che risultano scarsamente interessati ad una promozione turistica del loro ambiente. Per Ciro può essere interessato il campo più propriamente commerciale: le ditte di pannelli solari, di depurazione delle acque, di riciclo di materiale usato potrebbero trovare una loro convenienza ad apparire sulla nostra pubblicazione. Roberto propone di rivolgerci alle agenzie che raccolgono e distribuiscono pubblicità per vedere che cosa potrebbe essere fattibile. Inoltre andrebbero sensibilizzati quanti svolgono delle attività grazie ad AK affinché dai loro proventi facciano uscire un contributo per l’associazione. Infine andrebbe studiato il sistema per rendere commerciali le mail list e gli indirizzari di cui la associazione dispone.

Il presidente fa il punto sullo stato del marchio di qualità che Ak ha prodotto e registrato, ma che non riesce a prendere quota e sulla questione dello smaltimento dei rifiuti nel quale ak è presente con la proposta dei dissociatori molecolari che potrebbero risolvere i problemi italiani, ma che vengono puntualmente trascurati dal mondo politico ancora legato alle lobby che propongono sistemi antiquati e meno sicuri. Il dibattito si sofferma sulla questione di Napoli e su consiglio di Ciro si conviene di preparare una iniziativa a favore dei dissociatori molecolari non a Napoli, ma a Procida dove il sindaco ha sposato questa scelta e sta andando avanti. Su questo argomento verrà a breve realizzata una riunione apposita.

Si affronta poi l’argomento del sito internet di Ak che è in fase di ristrutturazione ed ampliamento. Verrà inserita di nuovo la galleria fotografica che era il punto di eccellenza del sito e che è stata colpita da virus e verrà messo on line anche Akinforma per dare la possibilità a tutti di leggerlo aumentando in questo modo il valore delle eventuali inserzioni che si andranno a realizzare.

Il presidente affronta infine la questione del Sunny, lo scooter che va ad energia solare che AK sponsorizza e dal quale dovrebbe arrivare qualche vantaggio economico quando verrà messo in produzione.

Dopo aver preso conoscenza dello stato di avanzamento di questo progetto il direttivo ha terminato i suoi lavori, fissando il prossimo incontro per la fine di Agosto a Roma.

Trivigliano 7/7/8

Il verbalizzante
Giulio Signorelli