La storia (prima parte)

La nuova associazione si è subito preoccupata di progettare e gestire corsi di formazione sul settore delle professioni verdi, fino a riuscire, con l’Università della Tuscia di Viterbo, a costruire e a far partire il primo corso di laurea in Educatore e Divulgatore Ambientale. Contemporaneamente si è adoperata per far nascere a Civitavecchia l’attuale polo universitario dedicato anche alle scienze ambientali, indirizzo marino. Fino al 2001 Accademia Kronos ha partecipato alla gestione in 110 città italiane della campagna istituzionale di Vivere il Mare. Tra il 1999 e il 2002 l’Associazione ha gestito anche l’operazione Ecotour: una grande nave della flotta Lauro in viaggio per i porti italiani per diffondere le conoscenze scientifiche sul mare e per parlare del Global Change. Accademia Kronos, con la sezione ligure, ha dato il via, a partire dal 2000, al turismo responsabile, gestendo migliaia di ragazzi di tutte le scuole italiane nella visita discreta dei cetacei del mar Ligure. Nel 2002 dalla Regione Lazio è stata riconosciuta, per il territorio della provincia di Viterbo, Laboratorio Territoriale per l’Educazione Ambientale, ed è stata abilitata per il rilascio dei crediti formativi. Dal 2000, su suggerimento del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi e con la diretta partecipazione del Corpo Forestale dello Stato, Accademia Kronos organizza la campagna nazionale sulla prevenzione incendi boschivi denominata: “Bosco Italia”. Nel 2002 con un TIR esposizione, tre mezzi mobili e una goletta, la campagna di Bosco Italia nei mesi estivi è stata presentata in 60 città soprattutto costiere di interesse turistico. Al suo interno oggi è presente un gruppo di esperti per la produzione di film documentari a scopo didattico, oltre a ciò l’Associazione si è dotata di una pubblicazione che trimestralmente raggiunge tutti i suoi associati. Ha prodotto con successo tre documentari che hanno ottenuto prestigiosi riconoscimenti: Il Bosco e il Fuoco, Civiltà del Mistero e Pianeta Vivo. Con l’Istituto Tecnico di Savona “Galileo Ferraris” l’Associazione ha sponsorizzato la realizzazione di una centralina elettronica per la lettura del CO2 nell’atmosfera. Questa centralina verrà collocata in 100 città e servirà a dare vita ad una rete di monitoraggio per lo studio della concentrazione del CO2 dentro e fuori gli agglomerati urbani. Come laboratori di studio per gli effetti dei raggi solari UVA e UVB sulla vegetazione, Accademia Kronos ha ottenuto la disponibilità dell’isola di Montecristo, più altre cinque località italiane. Nel 2002 archeologi e studiosi d’arte, soci di Accademia Kronos, hanno dato vita ad un comitato interno per la salvaguardia dei monumenti storici. In un anno di attività questo comitato ha recuperato opere d’arte destinate al degrado, non ultima una pala lignea del ‘500 a Canino in prov. di VT, e ha organizzato un congresso regionale di alto livello sul tema del recupero delle opere d’arte e sulle metodologie più appropriate per restaurarle. Sempre nel 2002 a Livorno Accademia Kronos con il locale Rotary Club ha organizzato un convegno nazionale sul Global Change e sui relativi effetti socio economici. Dalla regione Toscana, tramite la Sidefor, Accademia Kronos tra il 2002 e il 2003 ha organizzato e ha partecipato a corsi di formazione per la media e piccola imprenditoria nelle aree protette e per le guide naturalistiche. Per conto della Repubblica Democratica del Congo e dello Stato del Mozambico ha elaborato uno studio per redigere una carta sulle potenzialità delle loro foreste nell’ assorbimento del CO2 (Carbon credit ). Con un ente per la certificazione di qualità, ISO e EMAS, ha organizzato degli stage a Roma e a Chieti per creare una nuova figura professionale: il Promoter della qualità. Tra settembre 2003 e aprile 2004 Accademia Kronos, ottenuto un finanziamento regionale, ha visitato oltre100 scuole del Lazio. Funzionarie dell’associazione hanno effettuato con strumenti appropriati la misurazione della concentrazione di CO2 nelle aule, avviando con gli studenti una sorta di indagine rivolta alle persone anziane per sapere come è cambiato il clima dal dopoguerra ad oggi. L’ENEA ha partecipato all’iniziative e i risultati sono stati pubblicati su molti giornali. A Novembre del 2003 ha organizzato alla Fiera di Roma un convegno per i presidi italiani, sul fenomeno del Global Change e l’educazione nella scuola, hanno partecipato scienziati del livello di Vincenzo Ferrara dell’ENEA. Nell’ambito della fiera ha curato il padiglione dell’ambiente. Nel passato Accademia Kronos ha partecipato alla realizzazione di diverse mostre convegno sulle aree protette e sull’ambiente in genere a: Genova, Ancona,Bologna e Roma. Con l’Università della Tuscia, tra il 2003 e il 2004, ha progettato e avviato il primo master europeo “Salute e Ambiente” dal quale è nata una nuova figura professionale a metà tra il medico e l’ecologo. La sezione di Venosa si è fatta promotrice del progetto Chernobyl, adottando per alcuni mesi bambini della Bielorussia. Il 2005 si è aperto all’insegna di un nuovo impegno: sostituire Bosco Italia con “Un Bosco per Kyoto. La campagna ha ricalcato in larga parte la precedente (Bosco Italia), ma con l’aggiunta di un nuovo settore rivolto ai problemi connessi ai cambiamenti climatici. Oltre a ciò ha iniziato ad operare in Amazzonia e in Patagonia sempre per studiare gli effetti dei cambiamenti climatici sull’ambiente. Tra Settembre ed ottobre sono state organizzate due spedizioni, una in Amazzonia, da cui è scaturito un nostro documentario dal titolo: “Save the Amazonas” e un’altra in Patagonia gestita dalle sezioni di Lecco e di Venosa. Tra Novembre e Dicembre in conclusione della campagna Un Bosco per Kyoto sono stati organizzati 2 incontri convegni. Il primo alla Fiera di Roma dove erano presenti sindaci e presidenti di comuni ed enti parco che hanno partecipato attivamente all’iniziativa estiva. Il secondo, sempre a Roma, ma al Campidoglio dove sono state assegnate le targhe “Un Bosco per Kyoto” e commentati gli ultimi risultati del summit di Montreal sul clima. Intanto Accademia Kronos entrava a pieno titolo nella cooperazione internazionale, attivandosi in Brasile, Egitto ed India. In Brasile costituiva una nuova sede. Il 2006 è stato caratterizzato dall’aumento dei soci passati da 6.000 del 2005 a 10.000 al 1 gennaio 2007, nonché dall’aumento delle sezioni sia sul territorio nazionale che estero. Accademia Kronos di Viterbo ha organizzato con il prof. Mazzini dell’Università della Tuscia, in agosto, una importante spedizione nello Yemen per valutare gli effetti dei cambiamenti climatici in quella parte del pianeta( relazione e foto nel sito). Molti sono stati i corsi di qualità che hanno caratterizzato il 2006, in particolare segnaliamo quello sull’attuazione del Protocollo di Kyoto tenuto a Viterbo tra settembre e novembre e i due corsi di specializzazione sul salvamento dei cetacei e delle tartarughe marine feriti, tenuti a Napoli e ad Ischia con la collaborazione del prestigioso Istituto Anton Dohrn e con la collaborazione attiva della Capitaneria di Porto di Napoli. Finanziato dal Ministero dell’Ambiente, le sezioni del Piemonte, della Liguria e della Calabria hanno dato il via ad una riuscitissima iniziativa denominata: “ Parchi Vivi”. Per 4 mesi sono stati portati, gratuitamente, con pullman gruppi di anziani, portatori di handicap, ragazzi ed extracomunitari a visitare i parchi nazionali del Gran Paradiso, delle Cinque Terre e dell’Aspromonte. I fortunati ospiti dell’iniziativa, a cui venivano donate magliette, cappellini, pubblicazioni specifiche e quant’altro, usufruivano anche del pranzo in tipici ristoranti locali. Da questa esperienza è nata una grande amicizia con tute le nostre sezioni AK regionali. Si è anche prodotto materiale video sulle energie alternative e, ancora, sul global change. Un Bosco per Kyoto 2006 è iniziato con un maxi rimboschimento ad aprile sulle colline di Albenga (SV), con la partecipazione di 700 scolari e autorità politiche regionali e nazionali, ha proseguito per molte città, soprattutto del nord, ed è terminato nella prestigiosa sala della Protomoteca del Campidoglio di Roma il 15 dicembre, con la presenza dei ministri Pecoraro Scanio e Mastella, con la famosa Nora Joumblatt e con rappresentanti di molti altri Paesi stranieri ( vedere foto e filmato nella nostra galleria fotografica). Il 2007 ha visto Accademia Kronos impegnata in due importanti progetti: Parchi e Parchi e Vivere il Mare. Si è trattato di visitare decine e decine di scuole in tutta l’Italia per sensibilizzare i giovani alle tematiche della difesa delle foreste e del mare ( nella galleria fotografica c’è un’ampia documentazione). Altro aspetto importante è stata la campagna animalista condotta da Pasquale Casciello e che si è conclusa con un bel convegno a Benevento sul diritto di vita degli animali. Ad Aprile la sezione di Torino ha partecipato al Parco Nazionale del Gran Paradiso all’organizzazione della festa europea dei parchi. Un grande successo per la manifestazione in sé e per la grande partecipazione del pubblico ( vedere documentazione fotografica). La Sezione di Viterbo, con un finanziamento della provincia, ha gestito per tre mesi gite gratuite in pullman verso le aree di interesse archeologico e naturalistico della Tuscia. In totale ci sono state circa 1000 presenze. Purtroppo a giugno è venuto a mancare per un male incurabile Gino Mitrani, uno dei fautori di un Bosco per Kyoto, in sua memoria a novembre abbiamo realizzato un bosco di 3 ettari a Monteromano in prov. di VT. (vedere documentazione fotografica). Ad ottobre Accademia Kronos, con non pochi problemi e rischi è andata in Congo

per il discorso dei Carbon Credit e della difesa delle foreste pluviali. A Brazzaville è nata una grande sezione di Accademia Kronos ( vedere servizio a parte). A novembre alla nuova Fiera di Roma si è tenuto il secondo convegno “Parchi Vivi” questa volta indirizzato al disastro degli incendi boschivi in Italia e in particolare avvenuti nelle aree protette A gennaio 2008 si è tenuta al Campidoglio di Roma la terza edizione del Premio Un Bosco per Kyoto. Un successo grandissimo sostenuto dalla presenza di ministri stranieri, sindaci e assessori, scienziati internazionali, ambientalisti europei e da tanto pubblico. Tra febbraio e maggio 2008 AK ha realizzato, per conto del Ministero dell’Ambiente, un impegnativo e ambizioso progetto: organizzare 5 workshop ad Andora, Cervia, Giardini Naxos, Alghero e Napoli e un convegno finale a Bari sul tema: “La promozione delle aree marine protette – verso un sistema integrato di valorizzazione”. Anche in questo caso abbiamo avuto un grande successo di presenze e di stampa. A maggio presso il comune di Monteromano, in prov. di VT, si è inaugurato un bosco per Kyoto di tre ettari e mezzo dedicato alla memoria di Gino Mitrani. A giugno 2008 a Varsavia AK ha siglato con l’Università locale, facoltà di scienze forestali, un accordo di collaborazione per la salvaguardia delle ultime foreste planiziali della Polonia. Sempre a giugno ha partecipato alla realizzazione dell’area marina di Punta Vaticano (Tropea) in Calabria. A luglio ha prodotto un documentario sul fenomeno degli alieni nel Mediterraneo diffuso presso tutte le principali marinerie italiane. A settembre ha inaugurato a Ronciglione (VT) il centro nazionale di educazione ambientale per docenti e discenti, nonché la prima scuola nazionale per la professione di documentaristi scientifici (naturalisti) Ad ottobre è partita una spedizione sulle Ande peruviane con lo scopo di analizzare le ultime anomalie climatiche riscontrate sulle coste del Pacifico dell’America del Sud. Nel 2008 sono stati organizzati tre corsi informativi a: Parco Fluviale di Alcantera, Lecco,Viterbo e Ronciglione su: efficienza energetica dei fabbricati – Utilizzo del GPS per la senti eristica naturalistica – I nuovi sistemi di smaltimento rifiuti e utilizzo energia dai dissocia tori molecolari.

A Gennaio 2009 si è celebrata al Campidoglio un’altra edizione di Un Bosco per Kyoto. Invitato d’onore l’Indios Plinio Encarnacao che ha realizzato in Brasile una riserva naturale integrale di 200 mila ettari. A febbraio Accademia Kronos ha gestito una campagna scavi nel Africa settentrionale ed esattamente a Gebel Barkal che si trova nel Sudan settentrionale, presso la moderna città di Karima, a circa 400 km in linea d’aria dalla capitale Khartoum. A marzo la sezione di Reggio Calabria ha organizzato una serie di incontri sul problema della carenza delle acque nell’Italia del Sud. Ad Aprile la sezione di Bari ha organizzato un convegno sulla tutela della Posidonia Oceanica. Insieme alla FAO, a Vodafon e all’Accademia Mondiale della Poesia ( aprile) AK ha partecipato alla operazione Europea “Un SMS per l’Amazzonia” che si è conclusa con un ampia partecipazione di pubblico e di media a Verona. In Sicilia il nostro referente regionale ha dato l’avvio ( aprile ) ad una campagna di rimboschimento legata alle scuole dal titolo: i bambini si costruiscono il bosco. A maggio 2009 Accademia Kronos ha dato l’avvio alla prima serie televisiva “SOS Ambiente” coinvolgendo 50 TV territoriali e due reti Sky. Nelle ultime puntate (il totale è stato di 13 messe in onda) si è raggiunto un numero settimanale di un milione e cento mila ascolti ( resoconto dettagliato nel giornale allegato ). Tale trasmissione ha dedicato uno spazio preparatorio al COP 15 di Copenhagen e uno spazio al Ministero dell’Ambiente, nonché è andata a trovare i comuni più virtuosi d’Italia sulle operazioni di mitigazione climatica. ( tutta la serie fortunata di SOS Ambiente è allegata). A giugno 2009 presso la sede didattica di Ronciglione si è tenuto un corso sulle procedure tecniche e finanziarie per il fotovoltaico. A settembre 2009 la Sezione di Viterbo, come INFEA, ha dato l’avvio alla campagna studio ecosistemi fluviali e lacustri di tutta la provincia. Sono state coinvolte 22 scuole e sono stati distribuiti 50 Kit per le analisi della acque e per effettuare l’IBE. Tra settembre e metà novembre Accademia Kronos Liguria ha effettuato 10 incontri pubblici in varie città liguri per analizzare il problema dell’energia e illustrare le nuove tecnologie per produrre energia elettrica da fonti rinnovabili. A ottobre la sezione di Benevento ha dato vita ad una tre giorni per sensibilizzare il pubblico all’esigenza di realizzare canili idonei a tutelare gli animali randagi, contro i canili – lager. A novembre AK al Palazzo dei Congressi di Roma ha tenuto una conferenza sui nuovi sistemi di trattamento rifiuti e sul loro utilizzo per fare energia. A dicembre soci e dirigenti di Accademia Kronos sono partiti per Copenhagen per seguire i lavori del COP 15 sul clima. Alla stampa internazionale e ai vari dirigenti presenti in Danimarca è stata consegnata una provocatoria proposta di viaggi.

A Gennaio 2010 si è celebrata al Campidoglio di Roma la quinta edizione di Un Bosco per Kyoto, con l’adesione del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Grande successo di pubblico e di contenuti, ha allietato il pomeriggio la famosa orchestra giovanile di Verona. Premio speciale a Carla Fracci. Il 25 marzo ad Andora(SV) si tiene un convegno nazionale sul tema:” Energia pulita dal trattamento dei rifiuti”. Ad aprile si conclude la campagna INFEA di AK con le scuole del viterbese sullo studio della qualità delle acque dei torrenti, fiumi e laghi della provincia. Presentazione dei lavori delle scuole che vi hanno partecipato all’Università della Tuscia. Maggio 2010 – Conferenza “A K” nella Sede della Provincia di Pesaro sull’eccessivo carico della pesca sull’ecosistema Adriatico. Maggio 2010 – Cervia Primo raduno dei Sindaci e Amici di Un Bosco per Kyoto. Inaugurazione di un impianto di 3 ettari dedicato ad Un Bosco per Kyoto. Madrina della Cerimonia: la scrittrice Susanna Tamaro. Giugno 2010 – Nasce una sezione di Accademia KRONOS nelle Filippine a San Pablo ( nelle foto i nostri bambini filippini ). Questa sezione internazionale è curata da AK Torino. Luglio 2010 c’è un tentativo da parte di una società sportiva internazionale specializzata in gare motonautiche di “violare” l’area marina “PELAGOS” (Santuario dei cetacei). La gara di off-shore era stata programmata dal 27 al 30 luglio: si trattava del “PRIMATIST TROPHY 2010″, che sarebbe dovuta partire da Porto Azzurro all`Elba per concludersi a Talamone, passando per Porto Ercole. “Un vero scandalo internazionale!” AK si mobilità, attiva tutte le proprie sezioni, chiede aiuto a tutti i movimenti ambientalisti europei, invia telegrammi e fax ai ministeri competenti, alle regioni Liguria, Sardegna e Toscana, attiva la stampa. Alla fine vittoria! La gara viene bloccata e a tre giorni dal via la società organizzatrice della manifestazione indice una conferenza stampa e comunica che non “violerà” più il Santuario dei Cetacei. Luglio 2010 Accademia Kronos organizza ad Oriolo Romano una gara di Formula Uno “a pedali” o ad impatto CO2 = 0. Le sezioni di Accademia KRONOS di Agugliano, Benevento, Civitavecchia, Reggio Calabria,Viterbo organizzano per tutto il 2010 raduni, iniziative con le scuole, gite culturali e occupazioni di municipi che non curano l’ambiente. Estate 2010 Accademia KRONOS organizza nel Lazio corsi per la prevenzione degli incendi boschivi e gruppi di “sentinelle dei boschi” per interventi di tutela dei boschi dal degrado e dagli incendi. Iniziative sul territorio viterbese per salvaguardare i laghi dall’avvelenamento di fitofarmaci chimici abusati in agricoltura. Manifestazione lungo le rive del lago di Vico con comitati cittadini, Lega Ambiente e Verdi. Campagne d’informazione a Ronciglione (VT) sul pericolo alla saluta umana minacciata da acque potabili contaminate da pesticidi e da arsenico. La sezione di Orvieto organizza un comitato cittadino contro l’apertura di nuove cave che devasterebbero il territorio. Estate 2010 campi scuola con l’AICS di Chieti al Parco Nazionale della Maiella. Settembre 2010 – la Sezione di Vibo Valentia organizza a Ricadi un Convegno sull’energia elettrica da rifiuti attraverso i dissociatori molecolari. Ottobre 2010 Conferenza Stampa a Roma sul progetto di metropolitana leggera – elaborato dall’arch. Caputi, socio di AK Roma. Agosto 2010 Spedizione in Australia della Sezione di Lecco. Scopo: verificare il fenomeno dello “Sbiancamento” della barriera corallina causato in parte dai cambiamenti climatici, nonché indagare sui misteriosi graffiti “egizi” scoperti in Australia a 100 Km da Sidney. 19 novembre -La festa dell’albero organizzata dalle sezioni AK di Bassano Romano e di Cerveteri con 500 bambini delle scuole delle province di Viterbo e di Roma. 25 novembre Primo Festival internazionale di arte, cultura e ambiente organizzato in Italia. Un grandissimo successo di presenze di artisti e di pubblico. Sanremo – Teatro Ariston ( vedere sito: www.festivalunboscoperkyoto.it). 1 dicembre è partita la spedizione in barca a vela dei nostri soci di Padova e dell’AICS per verificare i danni provocati dal disastro della BP nel Golfo del Messico, in particolare nelle acque delle 350 isole dell’ arcipelago Exuma. La spedizione resterà in questa zona per 7 mesi.

continua [...]