Verbale Assemblea dei soci del 18 maggio 2013

logo_small

Santa Severa (RM) – Castello di Santa Severa

Alle ore 10,30 hanno inizio i lavori dell’assemblea nazionale dell’associazione, sono presenti 46 soci – in possesso di 20 deleghe – in rappresentanza delle sezioni regionali – Lazio, Marche, Campania, Liguria (delega), Calabria (delega) e Sardegna (delega)– e delle sezioni di Roma, Ancona, Caserta,Benevento, Napoli, Ischia e Procida, Montalto di Castro, Ronciglione, Sutri, Vicenza e Latina. Presenti 7 osservatori non soci. (L’elenco completo dei partecipanti e le deleghe al termine del presente verbale, all. A)
Viene eletta Presidente dell’Assemblea Beatrice Cantieri e segretario verbalizzante Teresa Gagliardi.
La Presidente saluta e ringrazia i presenti da inizio ai lavori illustrando l’ordine del giorno e dando la parola al Presidente Ennio La Malfa.

Nella sua relazione il Presidente illustra le attività che l’associazione ha svolto nell’anno 2012 a cominciare dall’edizione della manifestazione Un Bosco Per Kyoto appuntamento annuale di grande rilevanza nell’ambito delle manifestazioni ambientali in Italia. Ha fatto cenno all’edizione 2013 che ha visto la presenza di politici impegnati su tematiche ambientali e di esponenti dell’associazionismo ambientale che hanno richiamato stampa e
televisioni dando spazio all’evento.
Ha ricordato l’attività del programma comunitario Frutta nelle Scuole che ha avuto un epilogo sfortunato in quanto i responsabili della società Union Contact – che ha affidato ad AK la gestione delle attività di educazione ambientale nelle scuole – è stata coinvolta nel procedimento penale a carico di funzionari del Ministero dell’Agricoltura interrompendo i pagamenti ad AK per le attività svolte nel 2012. Per questo motivo la società è stata sciolta ed il credito di Ak – riconosciuto dal liquidatore della società – per dichiarazione del liquidatore potrà essere soddisfatto non prima della fine dell’anno in corso. Il Presidente ha ricordato, inoltre, che gli animatori della regione Lombardia, in attesa del pagamento, hanno incaricato un avvocato per vedere soddisfatto il loro credito. L’avvocato di AK sta
curando e trattando la questione.
In proposito chiede all’assemblea di esprimersi in merito alla questione e di indicare a sostegno il percorso che la presidenza deve intraprendere per la risoluzione.

Il presidente ha illustrato il progetto della creazione dell’attività di vigilanza ambientale che ha reso indispensabile modificare lo statuto dell’associazione introducendo, nell’articolato, la previsione dell’attività e contestualmente sanando anche la mancanza nello statuto vigente del riferimento all’attività di protezione degli animali di affezione e del randagismo. Ha ribadito che in occasione del direttivo allargato di gennaio scorso Ciro Silvestri,
responsabile della Campania, è stato nominato coordinatore unico dell’attività di vigilanza ambientale.
Il Presidente fa cenno alle iniziative avviate nello scorso anno e che si sono concretizzate nelle scorse settimane: il corpo forestale dello stato ha affidato ad AK la riproposizione del programma Bosco Italia.
Il Presidente passa poi ad illustrare il documento economico di sintesi delle entrate e delle uscite per l’anno 2012.
Al termine dell’intervento, sul rendiconto, chiedono di intervenire i soci Sina, Carta e Pellegrino chiariti alcuni aspetti contabili esprimono apprezzamento per il lavoro svolto dal Presidente.
Si passa a votare Il bilancio di AK 2012 che viene approvato all’unanimità.

La presidente dell’Assemblea prima di continuare con l’ordine del giorno propone all’assemblea di deliberare pieno riconoscimento del lavoro svolto dal Presidente La Malfa sempre conforme allo statuto e allo spirito dell’associazione e di prevedere che le future entrate derivanti da sottoscrizioni o attività organizzate dall’associazione siano destinate nella misura di almeno il 10% a sanare i pagamenti sospesi legati al programma frutta nelle scuole in attesa che il liquidatore della società trasferisca quanto dovuto per il contratto sottoscritto all’associazione.
L’Assemblea approva all’unanimità.

La presidente passa la parola a Giovanni De Caro che informa l’assemblea sul progetto che vede coinvolti il settore degli operatori del trasporto merci su gomma, i quali hanno chiesto all’Associazione di lavorare insieme ad un progetto teso ad abbattere le emissioni di CO2 in atmosfera e contestualmente abbattere i costi di gestione per una categoria che come tutte le altre soffre della crisi economica. Si sta predisponendo un progetto sperimentale con applicazione di tecnologie avanzate e un particolare software di nuova generazione da applicare ai mezzi di trasporto che dovrebbe soddisfare queste richieste.
De Caro coglie l’occasione per salutare la presenza di nuovi soci giovani e raccomanda loro di non perdere mai di vista l’obiettivo di lottare contro le offese all’ambiente, di non aver timore nel denunciarne pubblicamente gli abusi ambientali. Un modo valido per coinvolgere i cittadini, perché riconoscono le persone che lavorano senza compromessi e contribuiscono alle battaglie vere per un ambiente migliore.

Si passa alla votazione della modifica dell’art. 2 del vecchio statuto. Si legge l’aggiunta al vecchio art.2 :
Per raggiungere tali scopi l’Associazione promuove campagne di sensibilizzazione, corsi di formazione e spedizioni scientifiche in Italia e all’estero.
Promuove, inoltre, l’istituzione di un servizio di guardie zoofile, itticovenatorie ed ecologiche addette, nel rispetto delle leggi, regolamenti locali, nazionali ed internazionali e in collaborazione con le Pubbliche Amministrazioni, alla difesa degli animali, della fauna selvatica e ittica nonché degli animali domestici e di allevamento, dell’ambiente e del patrimonio naturale. Tale istituzione prevede anche di prestare il proprio contributo tecnico e umano, a mezzo dei propri associati, nell’attività della Protezione Civile, nella previsione, prevenzione e soccorso in materia di calamità.
Il servizio di tali operatori e guardie sarà regolato da specifico regolamento e sarà gestito esclusivamente da apposito coordinamento nazionale.

L’Assemblea approva all’unanimità la modifica allo statuto.

La Presidente passa la parola a Ciro Silvestri che illustra il percorso che ha condotto alla creazione del gruppo delle Guardie ambientali ringrazia il Presidente e, i componenti della direzione e i revisori che hanno espresso fiducia designandolo coordinatore nazionale del gruppo guardie ambientali. Assicura piena e completa responsabilità e dedizione, si impegna a garantire che il gruppo di vigilanza ambientale, opererà e sarà un fedele interprete dei valori statutari dell’associazione; chiarisce ai presenti che avendo l’assemblea nazionale di accademia Kronos ratificato la modifica dell’ articolo 2 del proprio statuto, prevedendo l’istituzione del servizio di vigilanza ambientale, i vari responsabili, possono attivarsi presso le istituzioni territoriali per l’ottenimento dei necessari riconoscimenti. I responsabili provinciali e regionali sono gli unici che possono chiedere le autorizzazioni necessarie per l’attivazione del servizio. Sarà compito del coordinatore nazionale delegare le funzioni tramite nomina ufficiale e delega formale. Silvestri, tenuto conto del percorso già fatto sino ad oggi dalle singole persone e accogliendo i suggerimenti ricevuti dal presidente di Ak e dai componenti del direttivo, propone di adottare il seguente modello organizzativo:
Vice coordinatore Nazionale Franco Celeste
Coordinatore Lazio : Francesco Veneziano
Coordinatore Campania: Giulio Cappelli
Coordinatore Veneto: Leopoldo Zuanelli Brambilla
Coordinatore Puglia: In corso di verifica
Coordinatore Protezione Civile: Giacomo Pellegrino
Ufficio Legale : Dino Aprea

Ciro Silvestri ribadisce che i gruppi di lavoro saranno riconosciuti unicamente in presenza della esistenza di una sezione di AK (Cittadina, Provinciale, Regionale), e del regolare versamento della intera quota associativa senza alcuna trattenuta per le sedi periferiche. (€20) Solo quando le sezioni territoriali avranno completato il loro assetto, (sede,
responsabili,recapito postale,recapito E-mail) si istituirà il primo corso di formazione per guardia ambientale.
Sull’argomento interviene Franco Celeste che illustra quanto lungo e burocraticamente gravosa sia la procedura di riconoscimento; non è possibile trasferire l’esperienza in quanto ogni provincia ha un proprio format procedimentale. Mostra all’assemblea il modello di divisa e – giacca camicia e pantaloni – corredata delle mostrine e dei loghi approvati dagli uffici prefettizi. Sull’argomento intervengono anche Pellegrino e Carta.
La Presidente chiama a relazionare Gabriele La Malfa che illustra l’iniziativa corri per Gaia che raccoglie il consenso di gran parte dei giovani e in generale di tutte le persone che a livello amatoriale e non si dedica al podismo. Corri per Gaia è una campagna di sensibilizzazione che ha il suo marchio e per la quale sono state elaborate linee guida per
la realizzazione e le finalità. (allegato documento)
Beatrice Cantieri prende la parola ed illustra, nella sua qualità di responsabile del settore educazione ambientale, come sia aumentato il numero delle scuole raggiunte dalle campagne di informazione organizzate per gli studenti delle scuole dell’obbligo. Infatti nello scorso anno sono state incluse numerose scuole del territorio della Tuscia viterbese.
La Presidente passa la parola a Francesco Veneziano che illustra le attività svolte nel 2012 e del contributo dato per l’organizzazione di un Bosco per Kyoto e per l’organizzazione dell’assemblea nazionale.
La Presidente passa la parola al responsabile della sezione del Veneto Leopoldo Zuanelli Brambilla che illustra l’attività che prevede di effettuare in futuro nel proprio territorio.
Alle 17,20 terminano i lavori.

Letto e approvato
Il Presidente Ennio La Malfa – Il Segretario Beatrice Cantieri – La verbalizzante Teresa Gagliardi.

ALLEGATO A
Delegati e soci di Accademia Kronos presenti all’assemblea nazionale in
ordine di registrazione:
Paolo Gennari, Angelini Carlo, Ennio La Malfa, Matteo Trappella, Beatrice Cantieri,
Leopoldo Zuanelli Brambilla, Terenzio D’Alena, Cesare Ricchi, Franco Celeste, Speranzo
Covelli, Patrizia Eutellini, Giacomo Pellegrini, Francesco Veneziano, Giovanni Variale,
Gabriele La Malfa, Corrado Cosimi, Danilo Micheli, Laura Petracci, Giovanni De Caro, Leda
Bressanello, Roberto Giardini, Ennio Sciaccalunga, Annarita Torella, Teresa Gagliardi,
Salvatore Carta, Edoardo Aprea, Carmen Carrillo, Alfonso Gaito, Ciro Silvestri, Paolo
Pierangeli, Alberto Belfiori, Carlo Santoro, Marco Castracane, Giuseppe Caputi, Patrizia
Esposito, Ezio Sina, Brigith Shola. Più altri 9 associati che non si sono registrati, più
7 osservatori per un totale di: 53 presenze.

DELEGHE
Angelino Carlo, Carlo Dettori, Rita Di Rienzo, Giuseppe Carrillo, Sara Sonia Acquaviva,
Michela Cangani, Calogero Di Natale, Giuseppe Taibi, Gioachino Castellana, Riccardo
Agresti, Giusi Cuzzucoli, Alberto Gioffré, Carlo Sacchettoni, Marilena Cavallereo, Roberta
Sferrazza, Giorgio Giardina, Mirella Giardina, Giovanna Caratelli, Antonietta Pignatelli,
Patrizia Sassara

TOTALI VOTI DISPONIBILI: (46 + 20) = 66