Verbale del direttivo tenuto a Ronciglione il 18 luglio 2009

logo_small

Alle ore 10,45 nella sede di via Capranica 14/a Ronciglione si sono aperti i lavori del Direttivo di Accademia Kronos per discutere il seguente o.d.g.:

  1. modifica statuto nazionale con inserimento della frase: “difesa della vita animale”  (richiesta ufficiale del responsabile animalista di AK Pasquale Casciello);
  2. Approvazione di norme più rigide per l’accettazione di nuove sezioni;
  3. Modifica della sigla CNAK in altra che non generi più confusione con il Direttivo Nazionale
  4. Rivitalizzazione delle potenzialità periferiche di AK alla luce dei nuovi ingressi dovuti alla trasmissione TV “SOS Ambiente”;
  5. La quinta edizione di un Bosco per Kyoto e trasmissione Tv “SOS Ambiente”;
  6. L’organizzazione del Congresso regionale AK in Calabria;
  7. L’autofinanziamento di AK tramite il giornale ed altre iniziative;
  8. Lo sganciamento dall’AICS;
  9. Varie ed eventuali

Sono presenti: Ennio La Malfa, Ciro Silvestri, Roberto Minervini, Ezio Sina, Dario Giuliano,  in sostituzione di Luigi Antonazzo ed il sottoscritto Giulio Signorelli verbalizzante.
Apre i lavori il presidente La Malfa che, richiamando l’odg espone le ragioni per le quali si rende necessario procedere all’adeguamento dello statuto. Silvestri, constatando che la modifica proposta comporta l’ampliamento delle finalità di AK, sostiene che sarebbe necessario un consenso almeno regionale e si augura che la modifica sia tale da non provocare confusione all’interno della Associazione. Con questa condizione è favorevole alla stessa. Minervini apprezza lo statuto di AK proprio perché consente una configurazione sostanzialmente aperta, tuttavia mette in guardia da una deriva animalista che ritiene pericolosa  perché portatrice più di problemi che di vantaggi. Per questo la modifica deve avere una valenza limitata ed il nostro responsabile animalista se ne deve far carico nell’ambito regionale. Sina sostiene che lo Statuto necessita di essere esteso anche a campi come la scuola in modo da essere più compatibile a livello di Comunità Europea e nota qualche disorganicità tra il regolamento e lo Statuto che ancora non prevede il Cnak. La Malfa a questo punto, dopo che Minervini e Sina sono stati incaricati di rendere organici statuto e regolamento, propone soltanto di aggiungere là dove si parla  della qualità della vita: “ umana ed animale” apportando dunque una modifica di lieve entità che non comporta il ricorso all’Assemblea per l’approvazione. La modifica viene approvata.
Il secondo punto riguarda il riconoscimento delle nuove Sezioni di AK come previsto dal regolamento. La discussione prosegue su tematiche generali quali l’associazionismo e le sue forme organizzative: democrazia direttamente dal basso o per designazione da parte del Direttivo eletto dall’Assemblea. Alla fine  si conviene di consentire entrambe le soluzioni con le cariche elette nell’ambito delle Sezioni e delle Regioni, ma anche con la nomina di un organismo che garantisca l’immagine ed i contenuti di Ak nazionale, ci si richiama insomma alle figure del sindaco e del prefetto. I consiglieri a questo punto illustrano le iniziative portate avanti e La Malfa ricorda la manifestazione Un bosco per Kyoto ed il programma televisivo “Sos Ambiente”. Viene proposta una maggiore correlazione tra le due iniziative ed ipotizzata una cornice che possa comprenderle entrambe.

Pausa Pranzo

Alla ripresa dei lavori La Malfa illustra il programma “Sos Ambiente” che per il momento si articola in 12 puntate, le collaborazioni grazie alle quali esso ha potuto venire alla luce (Enea, Università della Tuscia, Cnr, Sindaci virtuosi,  televisioni locali ecc.) e con il Ministero dell’Ambiente che ha accettato di inserire una sua comunicazione in ogni puntata, partecipazione importante anche in vista delle prospettive future della trasmissione.

 Il Presidente auspica che delle Redazioni periferiche ed una collaborazione più attiva possano rendere meno faticosa la realizzazione del programma.

Viene proposto ed approvato il cambio dell’acronimo che attualmente contraddistingue il Consiglio Nazionale (CNAK) perché può confondersi con il Direttivo e viene approvata la sigla R.A.N. (Referenti Accademia Nazionale).
Si passa a trattare la manifestazione un bosco per Kyoto. Sarà riproposta anche se si sta studiando una versione economica date le ristrettezze nelle quali l’Associazione si trova ad operare. Benché ridotta manterrà l’articolazione in mattina e pomeriggio e la sede: Il Campidoglio. Giuliano propone di evitare di premiare sempre le stesse persone creando magari un club di premiati. Andrebbero anche diversificati maggiormente per tipologie. Silvestri suggerisce che si individui qualche magistrato meritevole del premio. Si approva la realizzazione del gruppo: “Gli amici di un Bosco per Kyoto. La trasmissione “Sos Ambiente” potrà inserirsi nella manifestazione riservandogli spazio. Andrà ridotta la durata complessiva della manifestazione, Il pranzo sarà sostituito da un buffet. La manifestazione ospiterà la lettura di poesie riguardanti il clima e potrà avere la presenza di una orchestra.
Valentina Lo Surdo sarà ancora la presentatrice della manifestazione. La Commissione per l’assegnazione dei premi presieduta dalla prof. Anna Maria Fausto si riunirà a Settembre e vi parteciperà la poetessa brasiliana Teophilo.

Ritornando alle nuove Sezioni che stanno nascendo viene stabilito che esse per un anno abbiano un tutor che potrà essere o il segretario della Sezione più vicina o il Referente Regionale.

Affrontando le problematiche di Ak in Calabria Minervini parla del protocollo dell’Università della Tuscia ed il Comune di Ricadi e della convenzione tra Accademia Kronos ed lo stesso comune. La struttura di Capo Vaticano potrà essere utilizzata da Ak per le attività di educazione ambientale.
Per il prossimo congresso di Ak in Calabria Sina propone che la lettera di invito al Congresso sia mandata ai soli soci iscritti. La convocazione sarà fatta dal nazionale che predisporrà i tabulati.

Per quanto riguarda l’AICS c’è stato recentemente un nuovo accordo che annulla la proposta di cessare la collaborazione.
Per quanto riguarda la rivista Ak Informa La Malfa metterà a disposizione gli indirizzi dei destinatari in modo che ciascuno nella propria Regione possa fare l’aggiornamento degli stessi.
La seduta si conclude alle ore 17,00.

Viterbo 20/07/09

Il verbalizzante
Giulio Signorelli

[/box]