Verbale di Assemblea Nazionale di Accademia Kronos del 22 aprile 2010

logo_small

SEDE: MUSEO DELLA MARINERIA DI PESARO

PRESENTI I SOCI: Cesare Ricchi, Luigi Antonazzo, Luca Andreotti, Pasquale Casciello, Mauro Conficoni, Corrado Cosimi, Fabrizio Drago, Vittorio Ercolessi, Virginio Fiocco, Ugo Iezzi, Ennio La Malfa, Amelia Minervini, Roberto Minervini, Alfonso Navarra, Antonietta Palladino, Giulio Signorelli, Ezio Sina.

OSSERVATORI: vari.

ASSENTI GIUSTIFICATI: Tutti i soci che per il blocco dei voli aerei a causa della nube del vulcano islandese non sono potuti arrivare a Pesaro.
Alle ore 10,30 in seconda convocazione si aprono i lavori:
Viene nominato presidente di Assemblea e verbalizzante Vittorio Ercolessi.
Il presidente in carica, Ennio La Malfa, apre i lavori informando i presenti che a causa del blocco dei voli aerei e della difficoltà di prenotare i treni, i soci provenienti dalla Sicilia, Sardegna, Calabria e parte delle Puglia non potranno essere presenti. Passa poi all’esame complessivo dell’attività del 2009 che ritiene importante e valida per la crescita di tutta l’Associazione, soprattutto per l’esperienza del cantiere archeologico in Sudan e per la serie di trasmissioni televisive SOS Ambiente.
Purtroppo, sempre il presidente, illustra la difficile situazione economica che sta attraversando l’Associazione e relaziona sul bilancio 2009. Si passa all’analisi e alla votazione del bilancio 2009, che viene approvato all’unanimità.

Il bilancio 2009 ha chiuso con una perdita di circa 30.000 euro a causa dei mancati finanziamenti del Ministero dell’Ambiente, per Un Bosco per Kyoto (solitamente si ricevevano € 50.000) e del Ministero delle Politiche Agricole. Il problema più grande però è risultato il mancato contributo per la trasmissione SOS Ambiente (invece dei 50.000 euro previsti dal Ministero dell’Ambiente, AK ha ricevuto solo € 5.000). Si è analizzata la questione a fondo e si è visto che, a fronte di € 90.000 come spese fisse per la gestione annuale dell’Associazione, le sezioni, i referenti territoriali e le iniziative periferiche di AK al massimo danno un contributo in positivo alla cassa nazionale di AK di soli 30.000 euro annui. L’assemblea pertanto ha dato mandato al Direttivo di cercare soluzioni atte a superare questo difficile momento.
Si è parlato anche dell’assurdo aumento delle tariffe postali che in questo modo obbligano tutte le Onlus a rivedere profondamente le loro spedizioni postali. Ad esempio il giornale”KRONOS informa” costa € 4.800 a numero, tutto compreso dalla redazione alla stampa fino alla spedizione. Con le nuove tariffe solo di spedizione costerebbe 3.800 euro. Impossibile quindi pensare di fare nuovi numeri cartacei. Si è approvata invece la soluzione online mensile con un numero unico cartaceo a fine anno contenente il meglio di… E’ stata presentata la nuova grafica che è piaciuta e quindi questa soluzione è stata approvata all’unanimità. Un accordo questo tra l’agenzia giornalistica “Unonotizie” e AK. La prospettiva è di avere ogni mese non solo 5.000 contatti, come avveniva con la rivista cartacea, ma ben 200.000. A questo nuovo giornale daranno un costante contributo di idee, articoli e programmi tutti gli enti territoriali incontrati a Pesaro e a Cervia
Sono stati illustrati i risultati dei tre quesiti posti ai nostri soci relativamente ai tre referendum che entro la fine dell’anno si dovrebbero andare a votare: il nucleare, la caccia e la gestione dell’acqua potabile da parte dei privati. Questi i risultati:

NUCLEARE

70% ha detto NO deciso ad ogni forma di politica energetica che punti sul nucleare;
18% ha detto SI solo ai reattori di quarta generazione e, quindi, non contraria ad una politica nucleare che dia delle garanzie di sicurezza e di riduzione drastica delle scorie;
12% ha detto SI ad una politica energetica nucleare perché questa è una risposta contro l’aumento di gas serra nell’atmosfera.

CACCIA
79% ha detto NO all’esercizio della caccia sotto ogni aspetto;
19% accetta la caccia solo se rappresenta un equilibratore biologico, la dove il rapporto; preda e predatore è compromesso, in particolare si fa riferimento all’invasione dei cinghiali e dei corvi.
02% è favorevole alla caccia anche come momento di attività sportiva.

ACQUA POTABILE AI PRIVATI
55% NO alla gestione della distribuzione e potabilizzazione dell’acqua ai privati;
40% SI ai privati ma solo per la gestione tecnica, mentre quella di controllo e amministrativa deve restare ai comuni;
05% SI ai privati perche le amministrazioni pubbliche sono inaffidabili.
L’Assemblea ha preso atto dei risultati dell’indagine interna di AK è, in linea di massima, ne ha confermato i risultati.
L’intervento di Pasquale Casciello della sezione di Benevento è stato accolto da un caloroso applauso. Casciello infatti ha illustrato le tappe che hanno permesso alla fine, dopo 13 anni di battaglie, di finanziare il suo progetto di un”Parco Naturalistico Polifunzionale” di 8 ettari che sorgerà nel comune di Limatola. Questa è la struttura, con un rifugio per animali, una clinica e un centro di Pet Therapy, più grande d’Italia. La realizzazione costerà circa 5 milioni di euro e Accademia Kronos, grazie a Pasquale Cascello, sarà l’ente che ne beneficerà soprattutto come immagine.
L’Assemblea ha poi votato la cancellazione definitiva delle sezioni di AK che non rispondevano più da tempo ai loro ruoli istituzionali.
Queste le sezioni cancellate:
AVEZZANO – VENOSA – CROTONE – COSENZA – AVELLINO – SALERNO – MATTINATA – MANFREDONIA – CALASETTA(CA) – ENNA – MESSINA
Nel contempo ha dato il benvenuto alle nuove sezioni di CHIETI e FOGGIA.

Infine si è chiusa l’assemblea con l’appello a tutta la periferia di AK di sostenere economicamente la sede nazionale nelle sue attuali difficoltà finanziarie. Si è pensato di avviare una campagna specifica per reclutare più soci e più finanze, il tutto però legato alla buona volontà dei soci di AK.
Il Presidente di Assemblea
Vittorio Ercolessi

[/box]