Verbale direttivo allargato del 10 ottobre 2017

logo_small

ROMA – HOTEL ACROPOLI – ore 10,30

PRESENTI:
Franco Floris,
Ottavio M. Capparella,
Agata De Nuccio,
Carlo Dettori,
Roberto Italiano,
Ennio La Malfa,
Gabriele La Malfa,
Francesco Pierangelini,
Saveria Pisano,
Pierluigi Sassi,
Alessandro Sebastiani,
Oliviero Sorbini.

Constatato che il numero legale è stato raggiunto il Presidente Franco Floris dà il via ai lavori:

O. del G.

- Aspetti tecnici-fiscali e organizzativi per passaggio consegne;
- Incarichi e deleghe per i nuovi consiglieri;
- Questione economica di AK;
- Operazione tesseramento e nuove norme di gestione segreteria soci;
- Accordo CC-Forestali;
- Stato dell’arte degli altri progetti avviati nel 2017 da valutare ed eventualmente ;
- Un nuovo giornale di AK;
- Varie ed eventuali

L’ex presidente La Malfa chiede al Direttivo la possibilità di operare ancora come facente veci di presidente nell’operazione con i Carabinieri – Forestali, e questo per evitare di dover reimpostare una nuova documentazione, che potrebbe vanificare quanto di positivo è stato raggiunto fino ad oggi nell’accordo di collaborazione. La richiesta viene approvata.

Circa i nuovi incarichi e deleghe per i consiglieri, l’Assemblea all’unanimità approva quanto segue:
CONTATTI CON LE ISTITUZIONI (Comprese Associazioni Ambientaliste) : Franco Floris, Pierluigi Sassi, Oliviero Sorbini. Per i contatti con la Santa Sede e con i Municipi di Roma: Francesco Pierangelini.
UFFICIO E RICERCA FONDI: Simonetta Stefanini
COMUNICAZIONE: Oliviero Sorbini
UFFICIO STAMPA (Incarico provvisorio): Ennio La Malfa
SEGRETERIA E TESORERIA (Fino al 31 dicembre 2017): Ennio La Malfa
GESTIONE AK PERIFERICA: Ottavio Capparella e Gabriele La Malfa
RETE LEGALE DI AK: Ottavio M. Capparella
RAPPORTO TRA DIRETTIVO E COMANDANTE GUARDIE AK: Ennio La Malfa e Alessandro Sebastiani
VALUTAZIONE PROGETTI DI AK: Oliviero Sorbini e Simonetta Stefanini
GESTIONE NEWSLETTER: Ennio La Malfa
GESTIONE SOCIAL: Manuela Marchi, Gabriele La Malfa e Oliviero Sorbini
PROGETTI SCUOLA: Agata De Nuccio
RAPPORTI ALBERGHI, RESIDENCE E B&B: Carlo Dettori e Francesco Pierangelini

Alla conclusione della fase di assegnazione deleghe, il Presidente Floris invita i nuovi responsabili dei vari settori ad operare con impegno e serietà, perché da ciò dipende il futuro di AK.

Circa la questione economica si apprende che al momento c’è un utile di cassa di € 1.060, ma si sottolinea pure che ci sono ancora debiti che nel totale superato i 50.000 euro, ma che si potranno estinguere nel tempo appena cominceranno ad entrare utili significativi.

Circa i progetti in campo i presenti è passata la formula di verifica preventiva prima di presentarli per l’approvazione al Direttivo Nazionale. Verifica che sarà operata dagli incaricati appena nominati. L’importante al momento, ha sottolineato Floris, è trovare i fondi per far sopravvivere e poi rilanciare AK, quindi, sempre secondo Floris, cominciando dal tesseramento.

In proposito si stabilisce di affidare (previo verifica accordo) a Pierluigi Sassi l’incarico di recuperare tutti i vecchi soci e di aprire “la caccia” a nuovi soci. Francesco Pierangelini interviene con una domanda provocatoria: “Perché una persona dovrebbe iscriversi ad Accademia Kronos?”. Su questa domanda si apre un acceso dibattito, lo stesso Pierluigi Sassi ritiene necessario offrire opportunità appetibili alle persone perché possano iscriversi. Ennio La Malfa propone di elaborare e rendere pubblico un breve documento che illustri i vantaggi di far parte di AK. Tra questi quelli di essere attori attivi nella difesa del territorio, dagli osservatori ambientali alle guardie zoofile e ambientali, fino a partecipare in prima linea nei progetti contro la plastica nei mari e contro gli incendi boschivi. L’assemblea è d’accordo, Ennio La Malfa, quindi, si impegna a produrre un documento da sottoporre presto al Direttivo.

Viene approvato l’aumento della tessera a € 30,00 (anno 2018) e la nuova disposizione tra Sede Centrale e Periferia, ossia si passa al 50% trattenuto dalla periferia sul valore della tessera complessiva contro il precedente 60% – Pierluigi Sassi, se avrà il compito della gestione tesseramento, fa sapere che dovrà assumere due persone e impostare un apposito ufficio, pertanto richiede il 45% del valore di ogni tessera (sul totale) come copertura delle spese fino al raggiungimento di 15.000 nuove tessere. Raggiunto tale numero la percentuale dal 45% potrà scendere ad una percentuale da concordare. Carlo Dettori e il Presidente Floris chiedono a Pierluigi Sassi che una delle due persone impegnate nel nuovo progetto di recupero e gestione soci, dovrebbe essere Gabriele La Malfa, che già gestisce in maniera volontaria tutta la segreteria nonché il sito web di AK. Così approva l’assemblea.

Circa il rapporto con i Carabinieri-forestali Ennio La Malfa informa che sta andando tutto per il meglio e appena concordati i punti di collaborazione più richiesti dagli stessi CC, come la nascita di pattuglie miste tra le nostre guardie e i CC per il controllo del territorio, informerà il Direttivo, dopodiché si dovrà organizzare una conferenza stampa.

Circa la newsletter attuale di AK, Pierangelini, Sorbini e lo stesso Presidente Floris pur riconoscendo validi i contenuti della pubblicazione, auspicano un miglioramento della grafica. Ennio La Malfa ricorda che per tale operazione servono risorse economiche che al momento non ci sono. Propone invece di produrre a fine anno una raccolta dei servizi più importanti della newsletter per pubblicarli in una edizione cartacea da inviare a tutti gli associati da poter far acquistare (ad un prezzo di favore) ai soci. Franco Floris ritiene valida la proposta e si impegna a contattare un editore di Genova per verificare la possibilità per questa eventuale pubblicazione. A tal proposito Gabriele La Malfa, che gestisce la pagina AK facebook, dichiara che la rubrica all’interno della newsletter sugli animali è molto seguita, a volte con 500/600 contatti al giorno, per cui potrebbe essere un’occasione per farne una pubblicazione cartacea.

Verso la fine dell’Assemblea, arriva Grazia Francescato, la quale informa i presenti sulla battaglia ecologica che sta portando avanti in parlamento per evitare una ambigua norma che intende vanificare le figure dei dirigenti delle aree protette che, sempre secondo questa “strana” manovra, in futuro non necessariamente dovranno avere competenze scientifiche, ma solo “politiche”. Oltre a ciò informa i presenti che la gran parte delle organizzazione ambientaliste italiane sono, come AK, in profonda crisi economica e alcune più piccole hanno addirittura chiuso. Invita comunque AK a dotarsi di una sua specifica competenza e peculiarità non sovrapponibile a quelle di altre associazioni ecologiche.
Circa la proposta di poter essere per AK la Presidentessa Onoraria, informa che la risposta potrà darla solo a fine ottobre, quando si sarà liberata da molti incarichi volontaristici che non può più portare avanti.

Alle 14,30 terminati i punti all’Ordine del Giorno, il Presidente Floris dichiara chiusi i lavori.

IL VERBALIZZATORE
Ennio La Malfa