Verbale direttivo allargato del 2 dicembre 2016

logo_small

Bar Vanni – via Col di Lana, 10 – Roma – ore 15,00

PRESENTI:
Ottavio Capparella,
Paola De Vecchis,
Ennio La Malfa,
Gabriele La Malfa,
Francesco Pierangelini,
Carlo Sacchettoni,
Pierluigi Sassi,
Oliviero Sorbini,
Francesco Veneziano.

Assenti Giustificati:
Roberto Minervini,
Franco Celeste.

Alle ore 15,15 il Presidente visto che il numero legale è stato raggiunto dà il via ai lavori sui seguenti punti all’Ordine del Giorno:

- Risposta al lettera del Ministero dell’Ambiente circa la modifica dello statuto per le quote rosa;
- Approvazione nuove tessere;
- Sede rappresentativa a Roma e accordo definitivo con Earth Day Italia;
- Struttura Centro Studi Vetralla – Stato finanziario;
- Rapporto con Comitati di Quartiere di Roma;
- Varie ed eventuali

Il presidente chiede all’assemblea di approvare la modifica all’art. 4 dello Statuto, come richiesto dal Ministero dell’Ambiente, nella formula seguente: “L’Associazione è apartitica e si atterrà ai seguenti principi: assenza di fine di lucro, democraticità della struttura, gratuità delle prestazioni degli aderenti, elettività e gratuità delle cariche sociali. E’ previsto che ogni direttivo nazionale e regionale, pena la non validità, si debba dotare di un ragionevole numero di cariche direttive a componenti di sesso femminile secondo il principio di equilibrio in genere, come da costituzione ( art.51 ) e dall’art. 6 della legge n. 246/2005 e da D.lgs 198/2006“.
Dopo la lettura si è passati alla votazione: APPROVAZIONE UNANIME.

Vengono presentate le nuove tessere associative, si fa notare che sono troppo leggere e dovrebbero essere di uno spessore maggiore. Si definisce che il periodo di iscrizione annuale ad AK si deve intendere da novembre dell’anno prima a fine febbraio dell’anno successivo. L’Assemblea APPROVA.

Circa la nuova sede a Roma, Pierluigi Sassi illustra l’importanza di una sede prestigiosa posta al centro di Roma, lungo viale Regina Margherita difronte alla Sapienza. Presenta il progetto che prevede di creare un polo di idee e di progetti soprattutto per l’economia circolare, in cui possono trovare spazi aziende e organizzazioni interessate a migliorare il rapporto tra cittadini e imprenditorialità. In tutto questo è chiesto un contributo di partecipazione che va da un minimo di 170 euro al mese ad un massimo di 700, più un contributo mensile di spese da ripartirsi equamente tra tutte le organizzazioni presenti nella nuova struttura. La Direzione di Accademia Kronos chiede un momento di riflessione prima di accettare di partecipare direttamente al progetto della “Casa Unica”. Ci si ripropone di discuterne in una successiva riunione del Direttivo.

Circa il centro per il laboratorio internazionale sullo studio degli effetti dei cambiamenti climatici sull’ambiente e la società umana, Francesco Veneziano consegna al Presidente il documento del Comune di Vetralla che affida ad AK l’ex scuola elementare di Tre Croci. Veneziano specifica che il contratto definitivo sarà firmato dal Presidente La Malfa al termine delle Feste di Natale. Il Vicepresidente Oliviero Sorbini interviene ricordando che nel precedente Direttivo era stato approvato quanto segue: “Nel caso di assegnazione dell’immobile, se nel frattempo non sono stati trovati i finanziamenti, Accademia Kronos suo malgrado dovrà rinunciare”. Al momento quindi non essendoci ancora finanziamenti specifici, ma solo previsione di finanziamenti, sarebbe il caso per Ottavio Capparella, Gabriele La Malfa ed Oliviero Sorbini, di tutelarci nel caso questi finanziamenti non giungessero mai, con una formula capace di sollevare l’associazione e il legale rappresentante da eventuali problemi giudiziari con il comune di Vetralla. La formula specifica da inserire nel contratto con il Comune sarà a breve studiata da Ottavio Capparella. Il Presidente La Malfa presenta un prospetto economico che prevede un Budget iniziale di € 48.000. L’Assemblea APPROVA la formula che prevede l’acquisizione dell’ex scuola di Vetralla solo dopo aver raggiunto la somma prevista nel prospetto economico presentato dal Presidente. Il Presidente La Malfa comunque illustra il proprio impegno nel cercare di trovare la cifra necessaria per il Centro; dichiara di aver preso contatti o di aver già inviato richiesta ufficiale per il finanziamento a: Banca Mondiale, Regione Lazio, ATENA, Confimprenditori, EURISPES, Governo di Serbia, ecc.

Si passa a parlare dell’attività di AK Roma circa il raccordo con i Comitati di Quartiere per sviluppare un portale web capace di mettere tutti in contatto e condividere iniziative a beneficio dell’ambiente e del decoro urbano. Illustrano le varie fasi che hanno consentito di trovare d’accordo già 18 comitati di quartiere, Paola De Vecchis e Francesco Pierangelini. In questo progetto AK dovrà formare tutti quelli che vorranno diventare Osservatori Ambientali.

Nelle Varie ed Eventuali Oliviero Sorbini propone di cambiare veste tipografica alla mostra newsletter settimanale “AK informa”. Allo scopo presenta una proposta grafica che viene accettata dall’assemblea. Tuttavia la variazione definitiva per motivi tecnici potrà avvenire solo con l’anno nuovo.

Esauriti i temi all’O. del G. alle ore 19, terminano i lavori e ci si dà appuntamento per un altro Direttivo prima di Natale.

Letto e approvato dall’Assemblea.

Il Presidente e verbalizzante
Ennio La Malfa