Verbale direttivo allargato del 27 settembre 2016

logo_small

Sede di EARTH DAY – via Sanremo n.1 – ROMA – ore 16,30

PRESENTI:
Ennio La Malfa,
Carlo Sacchettoni,
Oliviero Sorbini,
Ottavio Capparella,
Giuseppe Caputi,
Francesco Pierangelini,
Pierluigi Sassi.

Il Presidente La Malfa, visto che il numero legale è stato raggiunto, dà il via ai lavori.

O. del G.:
- Accordo Earth Day;
- Tavola Rotonda Economia Circolare con ENEA per il 6.12.2016;
- Accordo con la Serbia;
- Progetti con la Libertas;
- Manifestazione al Campidoglio “Io Faccio la mia Parte” e Di Caprio;
- Varie ed Eventuali.

Lo scopo principale di questo direttivo era l’inaugurazione di un rapporto di stretta collaborazione tra Accademia Kronos e Earth Day Italia. Accordo raggiunto con il consenso del Direttivo di AK e della Presidenza di Earth Day rappresentata da Pierluigi Sassi.

Circa la tavola rotonda con l’Enea il presidente La Malfa informa che l’ente in oggetto, tramite il suo direttore Morabito, ha preso a cuore l’iniziativa, pertanto si farà il 6 dicembre prossimo nella sede nazionale ENEA presso il Lungotevere Taon di Ravel, dalle 9,30 alle 13,30. Hanno già aderito personalità di rilievo. Tra gli enti partner sarà inserito anche Earth day.

Circa l’accordo con la Serbia sempre il presidente La Malfa relaziona l’ultimo incontro tenuto presso l’ambasciata Serba di Roma. In sintesi si è parlato di creare un AK Serba, di organizzare scambi di studenti tra l’Università della Tuscia e le Università Serbe, di effettuare una ricognizione in Serbia per valutare la possibilità di creare uno scambio di turismo ecologico. Per l’Italia l’ambasciatrice Tatjana Garcevic ha chiesto esplicitamente di individuare alcune aree di interesse naturalistico e artistico per promuovere il turismo tra la Serbia e l’Italia. Su quest’ultimo aspetto AK darà presto delle risposte. Il 10 di questo mese il nostro socio Roberto Mastracci, che già opera in Serbia, si recherà a Belgrado per sancire
l’accordo AK – Serbia.

Circa l’accordo con La Libertas è stata presentata la soluzione della tessera doppia, pensata dal socio Pierluigi Sassi, il direttivo ha approvato. Si prevede di iniziare con la doppia tessera a gennaio prossimo, in cui dovrebbero iscriversi subito numerosi nuovi soci sostenitori (non aventi diritto di voto). Con il presidente della Libertas Musacchia, è previsto per ogni tessera doppia un contributo per AK compreso tra € 0,50 e € 1,00.  Pierluigi Sassi provvederà a realizzare un portale telematico per assistere tutti i nuovi associati. Oltre a ciò, sempre Sassi, sta studiando una tessera diversa per gli Osservatori Ambientali.

Circa l’iniziativa del premio internazionale, “Io faccio la mia parte” la discussione è stata spostata al prossimo direttivo.

Viene presentato il progetto dell’arch. e nostro socio Giuseppe Caputi, che ripropone il progetto per una metropolitana leggera a Roma che dovrebbe passare sotto il lungotevere, trasformando così il congestionato tratto tra l’Isola Tiberina e l’incrocio con via Lepanto in un’oasi pedonale con piste ciclabili e giardini. Il Direttivo allargato approva l’idea e si impegnerà a portarla avanti.

Alle ore 18,30, esauriti i punti di discussione si chiudono i lavori.

Il Verbalizzante
Ennio La Malfa