Verbale direttivo del 07 aprile 2017

logo_small

Presso la sede legale di Ronciglione - ore 15,30

PRESENTI:
Ennio La Malfa,
Carlo Sacchettoni,
Oliviero Sorbini,
Ottavio Capparella ( in qualità di legale di AK)

Constatato che il numero legale è stato raggiunto il Presidente La Malfa dà il via ai lavori:

O. del G.
- Relazione del rappresentate del Presidente, Francesco Veneziano, sulla questione guardie;
- Preparazione Settimana Earth Day a Villa Borghese;
- Finanziamento progetto Centro del Clima di Vetralla;
- Stato debitorio di AK;
- Varie ed eventuali.

Viene chiamato Francesco Veneziano ad esporre la propria relazione sulla questione delle guardie zoofile e ambientali di AK, dopo la chiusura della segreteria di Formello.
Francesco Veneziano presenta nel dettaglio la relativa relazione che dimostra in maniera chiara alcune incongruenze tra lo statuto nazionale di AK, il suo regolamento e l’operato delle stesse guardie. Si apre così un serrato dibattito, al termine del quale il Direttivo delibera quanto segue:
- Congelamento fino a dopo il 23 di Aprile di tutte le eventuali nomine, incarichi e avanzamenti di grado per tutte le guardie ambientali di AK.
- Ribadito l’incarico a risolvere le varie vertenze e problematiche delle guardie a Salvatore Carta e a Franceso Veneziano fino al 19 maggio prossimo.
- Risoluzione dell’eventuale conflitto d’interessi tra UNATAA e AK.
- Chiusura definitiva di tutti i c/c postali non ufficiali relativi alle quote associative di AK e di competenza nazionale. A tal riguardo restano in vigore solo i due storici della sede centrale di AK, riportati anche a fine pagina del nostro notiziario.
- Definizione e chiarimenti su tutti gli eventuali corsi di formazione per diventare guardia AK ( Carta e Veneziano stabiliranno le modalità future );
- Valutazione sulla presenza di contrassegni AK sulle macchine di servizio se non sono di AK.

Francesco Veneziano circa le polizze di assicurazione per le guardie propone la formula di disimpegno della segreteria centrale, nel senso che ogni Provincia dovrebbe provvedere per proprio conto. Interviene il Presidente La Malfa è chiede che questa proposta venga condivisa anche da Salvatore Carta e che, comunque, chi accende per proprio conto una polizza di assicurazione deve trasmettere alla segreteria centrale l’opportuna documentazione.
Tutti i presenti ACCETTANO questa soluzione previa consultazione con Salvatore Carta.

Terminata la relazione di Veneziano, quest’ultimo lascia l’assemblea e si riprendono i lavori iniziando dal nostro impegno per il 21 e 25 di questo mese a Villa Borghese. Si analizza il programma di nostra competenza dal 23 al 24 di aprile, vengono apportate alcune modifiche e il programma viene così definitivamente pubblicato sul nostro notiziario settimanale.

Si passa ad analizzare alcune questioni legali di AK e si trovano valide soluzioni grazie al nostro avv. Capparella.
Circa la futura composizione del nuovo Direttivo di AK che il 19 maggio dovrà sostituire il presente, dopo una breve discussione, si DELIBERA che il numero dovrà essere di 9 tra cui composto almeno da tre donne, così come richiestoci dal Ministero dell’Ambiente.

Si passa ad analizzare una eventuale ristrutturazione dell’organizzazione futura di AK, si DELIPERA pertanto:
- La quota annuale della Tessera resta a € 20. Essa dovrà essere all’interno dell’anno solare con la possibilità di due momenti di tesseramento: Gennaio e Giugno. Viene dato incarico all’attuale segreteria nazionale di trovare la soluzione più valida.
- Vengono aboliti i ruoli di Referenti Regionali e introdotti invece quelli di Referenti Provinciali. Tutto questo a partire dalla nuova gestione di AK.
- Revisione, sempre con la nuova gestione, del regolamento di costituzione e approvazione delle nuove sezioni.

Il Presidente La Malfa informa i presenti che una società italo-inglese con sede a Firenze sarebbe intenzionata ad investire sul progetto del centro Clima di Tre Croci ( Vetralla ). Questo ente chiede però di costituire una società a fianco della Onlus AK per meglio gestire eventuali capitali che giungerebbero per far partire il progetto del centro clima. In questa società ovviamente dovrà prendere posto AK o chi in rappresentanza.
Si DECIDE di aspettare la proposta di accordo che dovrebbe a breve pervenire ad AK, e dopo decidere per un incontro chiarificatore a Roma per eventuali decisioni.

Circa la questione Debitoria di AK viene chiamato Gabriele La Malfa il quale presenta il prospetto di quanto l’Associazione deve a lui per mancati stipendi a partire da giugno 2014 ad oggi. Tra dare e avere risulta una situazione debitoria nei confronti di Gabriele di oltre 26.000 euro. I presenti ne prendono atto e confermano la volontà, appena l’Associazione potrà disporre di liquidità, di onorare a rate quanto dovuto.

Circa l’operato del nostro socio fondatore Franco Floris per la salvaguardia dell’area marina protetta “Pelagos” viene prospettato di consegnargli il premio “ We are doing our part” il 24 di questo mese a Villa Borghese. Il Direttivo APPROVA.

Terminata l’analisi delle voci nell’O. del G. il Presidente alle ore 19,00 dichiara chiusi i lavori del Direttivo.

VISTO E APPROVATO DAL DIRETTIVO DI ACCADEMIA KRONOS
IL PRESIDENTE
Ennio La Malfa