Verbale direttivo del 13 novembre 2019

Roma, 13.11.19 – Officine Farneto – via dei Monti della Farnesina 77

Presenti:
Franco Floris
Alberto Gioffré
Roberto Italiano
Ennio La Malfa
Gabriele La Malfa
Manuela Marchi
Antonietta Palladino
Francesco Pierangelini
Oliviero Sorbini

O. del G.

– Comunicazioni Presidente Floris;
– Breve analisi ultime manifestazioni di AK;
– Progetti futuri concreti;
– Eventuale modifica regolamento interno per autorizzazione uso logo di AK e “Io faccio la mia parte” da parte delle sezioni e degli esterni;
– Eventuale modifica regolamento interno per stabilire la percentuale da riconoscere al nazionale in caso di contributi economici per le sezioni aggregate territoriali;
– Situazione tesseramento;
– Situazione economica;
– Riconfigurazione a livello nazionale dei responsabili delle nostre guardie, eventuali nomine
– Varie ed eventuali.


Constatato che il numero legale si è raggiunto il Presidente Floris apre i lavori.

Il Presidente Floris dichiara di ritenersi soddisfatto di come stanno andando le cose anche in virtù del risultato positivo dell’ultima iniziativa del Campidoglio. Con l’occasione dà il benvenuto ai due nuovi consiglieri: Antonietta Palladino e Alberto Gioffré.

La campagna di sensibilizzazione pubblica su “Io faccio la mia parte”, continua il Presidente, trova sempre più consensi positivi da parte della gente e, soprattutto, da parte di aziende sensibili. E’ necessario quindi, a livello nazionale, focalizzarsi su questa realtà senza farsi distrarsi da altri progetti. E’ necessario cercare di far conoscere sempre più il marchio “Io faccio la mia parte”.

Interviene il Direttore Ennio La Malfa che illustra gli ultimi risultati di vari incontri anche istituzionali:
• Il Comune di Roma, per voce del Responsabile Ambiente della Giunta Capitolina, ha pensato di coinvolgere AK in un programma di contatti con le scuole presso i locali dell’Arancera dello spazio Giardini della Capitale. L’idea proposta sarebbe, una volta alla settimana, di coinvolgere intere scolaresche per una sorta di “Giornata del Clima”.
• Con la Direzione “Educazione allo Studente” del MIUR si ipotizza di far partire un concorso tra tutti gli studenti italiani sul tema “Clima”, legandolo alla nostra campagna “Io Faccio la Mia Parte”. Tra breve ci sarà, sempre al MIUR, un altro incontro per entrare più nel dettaglio.
• Con l’Università la Sapienza si prevede di organizzare un corso specifico e/o un master per la figura professionale di “Geniere della protezione climatica ed ambientale”. Le premesse sono più che buone ed anche qui a breve un ulteriore incontro sarà fatto per entrare più nello specifico.

Interviene la nuova neo consigliera Antonietta Palladino, la quale, pur riconoscendo l’ottima riuscita della premiazione in Campidoglio, afferma di essere stata informata troppo tardi del riconoscimento al Governatore della Puglia Michele Emiliano. Essendo Lei Pugliese le avrebbe fatto piacere essere coinvolta più direttamente nella fase della premiazione. Comunque comunica che a fine novembre o ai primi di dicembre ha intenzione di organizzare a Bari con tutte le guardie eco zoofile pugliesi un grande evento in cui sarà invitato a partecipare lo stesso Governatore Emiliano.

Interviene il neo consigliere Albero Gioffré il quale, chiede conferma sul fatto che la qualità “ambientale” delle aziende aderenti alla campagna “Io faccio la mia parte” sia sempre verificata. Circa la campagna che il MIUR vuol lanciare in Italia, propone di utilizzare in primis le nostre sezioni operative sul territorio.

Interviene Oliviero Sorbini che si dichiara, come Vicepresidente, soddisfatto della politica prudente e attenta del Presidente Floris, riconoscendogli il merito di aver salvato Accademia Kronos dal “tracollo finanziario”.

Interviene il Presidente Floris chiarendo che le modalità di accettazione delle aziende sono calcolate proprio sulle loro capacità di contributo ambientale positivo. La procedura di scrivere un’azienda tra quelle che aderiscono alla campagna “Io faccio la mia parte” è curata nei dettagli, dalla lettere d’invito a partecipare, al loro logo sul nostro notiziario e sul nostro sito web, fino all’eventuale consegna ufficiale della nostra bandiera.

Interviene Manuela Marchi che evidenzia (secondo la sua opinione) la “cattiva” organizzazione della giornata del 27 settembre. Le sue critiche sono relative al mancato rispetto della scaletta da parte del moderatore, al non corretto funzionamento dei microfoni e, in generale, alla poca attenzione posta nei confronti della F.I.G.O. Segue un’accesa discussione con il Direttore Ennio La Malfa. Il Presidente, calmata la situazione, fa notare che (anche in considerazione del budget avuto a disposizione) l’iniziativa può essere considerata un pieno successo. D’altronde non va dimenticato che il moderatore ha fornito la propria prestazione in forma del tutto gratuita e che il “problema” dei microfoni probabilmente non è stato di origine tecnica, ma dovuto alla voce troppo bassa della rappresentante della F.I.G.O. (di fatto per tutti gli altri ospiti l’amplificazione ha funzionato adeguatamente). Ad ogni modo si cercherà di fare sempre meglio per il futuro, auspicando un aiuto attivo da parte di tutti i membri del direttivo.

Si passa alle delibere:
• L’adesione di un azienda alla campagna “Io faccio la mia parte” può partire da un minimo di 200 €, salvo eccezioni.
• I nostri associati/referenti di sezione sono invitati a trovare sponsor (aventi le caratteristiche adeguate) per la campagna nazionale “Io faccio la mia parte”. Una volta ricevuto il contributo per l’adesione (che dovrà essere versato direttamente al C/C bancario del nazionale) riceveranno un riconoscimento per la sezione pari a:
A) 20% se il contributo dello sponsor è in modalità “EROGAZIONE LIBERALE”
B) 10% se il contributo dello sponsor è con richiesta di FATTURAZIONE.
• L’Azienda o l’ente che da il contributo aderisce ufficialmente alla campagna solo a bonifico effettuato e registrato dalla Segreteria di AK.

• Viene incaricato il Direttore Ennio La Malfa di proseguire i contatti con La Sapienza e il MIUR.

• Per l’iniziativa con il Comune di Roma, l’operazione si deve intendere di competenza della Sezione AK di Roma, che dovrebbe formarsi a breve, il cui Presidente è Roberto Italiano.

• L’uso del logo e del nome “Accademia Kronos” per iniziative che chiamino in causa l’associazione deve essere necessariamente autorizzato dal Direttivo o per motivi di urgenza dal Presidente in carica (questo sia per iniziative promosse da terzi che dalle sezioni).

Il Presidente Floris si sofferma sulla vicenda delle guardie eco-zoofile di Lucca. Informa che con Mario Minoliti si è provveduto, in via cautelativa, alla sospensione dell’affiliazione della S.A.T. di Lucca. Questo fino alla chiusura delle indagini della Procura delle Repubblica.

Per il settore guardie il Direttivo dà le indicazioni a Mario Minoliti di costituire comandanti territoriali/regionali, nonché trovare nuovi supporti organizzati (questo per rendere più efficiente il settore guardie).

Per motivo di tempo le voci non affrontate in questo Direttivo verranno discusse nel prossimo Direttivo.

Alle ore 12.45 si concludono i lavori e si scioglie l’assemblea dei consiglieri e dirigenti AK.

Il Verbalizzante
Gabriele La Malfa