Verbale direttivo del 17 maggio 2018

ROMA, 17 maggio 2018 – SEDE CENTRO INCONTRI AK ROMA – VIA DEI MONTI DELLA FARNESINA 77

PRESENTI
Agata De Nuccio,
Franco Floris,
Ennio La Malfa,
Manuela Marchi,
Francesco Pierangelini,
Oliviero Sorbini,
Simonetta Stefanini.

COME ASSISTENTI ESTERNI:
Ottavio Capparella,
Gabriele La Malfa

Ordine del Giorno
Breve considerazioni sull’Assemblea;
stato generale di AK;
previsioni economiche di AK alla luce dei nuovi sponsor e iniziative varie;
situazione iscritti 2018;
interventi sulle iniziative più urgenti: “Io faccio la mia parte” – maggio 2019 per i 50 anni di nascita di Kronos – premio internazionale;
la questione delle nostre guardie eco-zoofile;
varie ed eventuali.

Alle ore 14,30 il presidente Franco Floris costatato che il numero legale era stato raggiuto dà il via ai lavori.

Si entra nel merito analizzando l’assemblea nazionale del mattino che ha approvato il bilancio AK 2017, nonché le attività sempre del 2017. Quindi, afferma il presidente, abbiamo assolto con positività ad un onere istituzionale, ma ora andiamo avanti.

Circa la questione finanziaria generale il presidente informa i presenti che si sta muovendo nella previsione di coinvolgere altri sponsor, fino ad oggi grazie alle sue conoscenze sono entrate nelle casse di AK circa 12.500 euro, ma altri ne dovrebbero arriveranno.

Oliviero Sorbini chiede a Manuela Marchi di rivedere il logo “Io faccio la mia parte” perché l’uccellino e “Saturno” insieme possono creare confusioni. Manuela accetta di rivedere il logo. A tal proposito il presidente Floris invita Ennio La Malfa, appena approvato il nuovo logo, di provvedere a registrarlo. Il motivo è che il presidente sta per concludere un’operazione con una grossa ditta di distribuzione prodotti alimentari al fine di inserire nelle etichette di alcuni prodotti il nostro logo. Lo scopo è quello di ricevere un contributo sulla vendita al dettaglio. Appena il logo sarà registrato si potrà concludere l’operazione. Oltre a ciò il presidente informa che è in cantiere un’altra pubblicazione di AK, questa volta relativa al Santuario dei Cetacei.

Circa il nuovo sito internet, Gabriele La Malfa afferma di aver già fatto un bonifico di circa € 980,00 alla società incaricata come anticipo lavori per il rinnovamento del sito di AK.

Il presidente torna sul problema del nostro messaggio: “Madre Terra, Io faccio la mia Parte”, auspicando di organizzare tre convegni specifici in tre aree distinte della penisola, uno al nord, uno al centro e uno al sud.

Sempre il presidente prospetta di realizzare una tessera di sostenitore per la campagna “Io faccio la mia Parte”, distinta dalla tessera di socio AK, ma che costi solo € 5,00 – Il Direttivo all’unanimità approva.

Oliviero Sorbini chiede ufficialmente di aderire all’ASIS, ossia: Alleanza Sviluppo Sostenibile, il Direttivo all’unanimità approva.

Ennio La Malfa ricorda che a gennaio del 2019 saranno 50 anni dalla nascita di Kronos, padre dell’attuale Accademia Kronos e, quindi, va previsto un evento di grande effetto mediatico nella prossima primavera. Il Direttivo chiede comunque un progetto appropriato per la cerimonia dei 50 anni. Il segretario generale in uno dei prossimi direttivi esporrà il progetto.

Circa il premio internazionale si è individuata la data del 4 ottobre, giorno in cui si festeggia San Francesco, su questa questione comunque si rinvia tutto al prossimo direttivo.

Simonetta Stefanini espone il progetto di acquisire a Castel del Monte ( Abruzzo ) un’ area che il comune mette a disposizione per iniziative di valenza ambientale, il Direttivo dà incarico a Simonetta di approfondire la questione.

Si passa ad analizzare la questione tesseramento e Gabriele La Malfa spiega ai consiglieri che la situazione iscritti è stata raggiunta positivamente. Quasi tutti i vecchi soci sono stati rintracciati e invitati a versare le loro quote e pare che ciò stia funzionando, infatti, rispetto allo scorso anno, la cifra complessiva delle quote associative è aumentata.

Si passa alla questione Guardie, si pone subito alla votazione la proposta di Mario Minoliti per la nomina di due nuovi responsabili: Domenico Perziano per il Sud e Armando Bruni per i Centro. Il Direttivo all’unanimità approva.

Si passa poi ad affrontare la questione del contratto di aggregazione che molte guardie eco-zoofile non hanno ancora accettato. Il presidente a tal proposito afferma che il documento di aggregazione può anche essere rivisto e modificato in qualche passaggio, ma che comunque va firmato, chi non lo firma è come se si dichiarasse fuori di AK. Tuttavia il presidente ha deciso di dare alle nostre guardie tempo fino al 10 giugno per rivedere alcuni passaggi all’interno del contratto di aggregazione.

Circa il 5×1000 il Direttivo propone che ogni sezione motivi all’Ufficio di Presidenza la decisione di raccogliere e tenere per sé il 5×1000 (relativo alla sezione) e non lasciarlo ad AK nazionale. Se le motivazioni verranno ritenute valide il Direttivo accetterà che il 5×1000 venga utilizzato completamente dalla
sezione richiedente.

Il presidente informa i presenti che è stato richiesto un intervento di AK per evitare in Puglia la speculazione su un tratto di costa ancora integro, nel Comune è Patù in prov. Di Lecce. Il
segretario generale riporterà questo caso direttamente sul nostro notiziario.

ALLE ORE 17,20, AFFRONTATI TUTTI I PUNTI ALL’ORDINE DEL GIORNO, IL PRESIDENTE FLORIS CHIUDE I LAVORI.

Il Verbalizzate
Ennio La Malfa