Verbale direttivo del 24 giugno 2016

logo_small

via A. Gramsci n.34, Roma – presso il Sindacato C.I.U. (24 giugno 2016, ore 11:00)

PRESENTI:
Bernardo Finocchi,
Ennio La Malfa,
Carlo Sacchettoni,
Oliviero Sorbini,
Roberto Italiano ( in qualità di garante dei lavori del Direttivo)

ASSENTI:
Roberto Minervini (giustificato perché all’estero per lavoro).

Constatato che il numero legale è stato raggiunto il Presidente La Malfa dà il via ai lavori:

O. del G.
- Approvazione Nuovo Regolamento interno di Accademia Kronos;
- Presa in consegna del rifugio di Montella;
- Analisi del Film Festival di Taormina e il nostro spot sui cambiamenti climatici;
- Operazione Impresa Vetroresina;
- Premio internazionale “Io faccio la mia parte”;
- Varie ed eventuali.

Il presidente La Malfa prende atto delle modifiche apportate precedentemente al regolamento dai membri del direttivo e inizia a leggere tutti i relativi articoli. Si fa notare che gran parte degli articoli presenti nel nuovo regolamento erano stati già approvati nei precedenti direttivi e assemblee nazionali. Dopo la lettura e dopo aver discusso e apportato alcune modifiche al regolamento, si passa alla votazione per accettazione. Il nuovo regolamento, consultabile online, viene approvato all’unanimità. Pertanto diventa operativo a partire dal Primo luglio 2016.

Si passa al secondo punto: Accettazione del rifugio di Montella sulle montagne dell’Irpinia. Si analizzano tutti i pro e i contro dell’offerta da parte del comune di Montella circa l’assegnazione, in comodato d’uso, del rifugio in oggetto. Oliviero Sorbiti chiede al direttivo se questa operazione porta vantaggi ad AK oppure solo spese. A tale richiesta si uniscono Bernardo Finocchi e Carlo Sacchettoni. Il presidente risponde che visto l’interesse espresso dal sindacato CIU, dall’ISPRA e dalla sezione AK locale, l’operazione potrebbe essere interessante per AK. Oltre a ciò il sig. Gerardo, responsabile della locale sezione AK di Montella, garantirebbe la gestione del rifugio. Oliviero Sorbini legge ai presenti una email giuntagli dalla nostra referente locale e responsabile di AK Benevento, Dora Costantini che consiglia vivamente di non coinvolgere il nostro associato di Montella sig. Gerardo perché, secondo la Costantini, in dissapore con il sindaco di Montella. A questo punto il presidente congela la discussione e dichiara che se non è gradito il nostro socio Gerardo, l’operazione può dichiararsi chiusa. Su ciò sono tutti d’accordo. Si attende quindi un chiarimento con Dora Costantini per proseguire nelle trattative. Il direttivo approva.

Si passa al recente festival di Taormina. Relaziona Oliviero Sorbini che informa che il nostro spot sui cambiamenti climatici è stato proiettato ogni sera prima della proiezione dei film in gara ed è stato un successo. Purtroppo non si può dire lo stesso per la tavola rotonda sul clima alla quale era presente poca gente. Per il futuro, sottolinea Sorbini, non si possono organizzare convegni o tavole rotonde fuori dei nostri diretti controlli e contatti. Circa lo spot si chiede al presidente di promuoverlo presso tutte le altre organizzazioni ambientali italiane.

Circa il punto 4 sull’impresa della vetroresina di Franco Floris, il presidente informa che è in valutazione il progetto dell’apertura di una nuova fabbrica nel Lazio. Pertanto sono stati presi già i primi contatti con ENEA, Regione Lazio e Confimprenditori. Il presidente informa i presenti che presto verrà firmato un accordo tra l’impresa del Dott. Floris e AK per dare ad ogni manufatto che uscirà dalla fabbrica il logo di AK. Ciò comporterà finalmente un utile economico per le esamini casse di AK da definire con Floris nella prossima riunione.

Circa il punto 5, premio internazionale “Io faccio la mia parte”. Il presidente esprime il desiderio di poter realizzare questa manifestazione a Roma nuovamente al Campidoglio in sostituzione del nostro famoso premio internazionale “Un Bosco per Kyoto”. Pertanto si prende l’incarico di contattare la nuova giunta capitolina in modo da valutare l’effettiva fattibilità e avere l’eventuale autorizzazione ad organizzare l’evento al Campidoglio. Oliviero Sorbini ricorda che all’attore Di Caprio è stato già comunicato d’aver vinto il nostro premio internazionale “Io faccio la mia parte”, per cui se dovesse venire a ritirarlo a Roma, sarebbe il caso di organizzare l’evento al Campidoglio per l’occasione. Il Direttivo approva.

Terminati i temi da trattare i lavori si concludono alle ore 14.oo.

Il VERBALIZZANTE
Roberto Italiano

IL PRESIDENTE
Ennio La Malfa