Verbale direttivo del 27 aprile 2017

Presso Officine Farneto, Roma – ore 14,30

PRESENTI:
Ottavio Capparella,
Roberto Italiano,
Ennio La Malfa,
Gabriele La Malfa,
Francesco Pierangelini,
Oliviero Sorbini,
Ciro Silvestri (in teleconferenza)

Constatato che il numero legale è stato raggiunto il Presidente La Malfa dà il via ai lavori.

O. del G.
– Assemblea nazionale del 19 maggio prossimo;
– mancato finanziamento dell’ex scuola elementare di Tre Croci;
– analisi dell’impegno di AK nella settimana della Terra;
– varie ed eventuali.

Assemblea Nazionale di AK
Prende la parola Ottavio Capparella, responsabile della rete legale di AK, e fa constatare ai presenti che il 19 maggio prossimo si dovrà votare per il rinnovo delle cariche con il vecchio statuto, il quale prevede 5 consiglieri compreso il presidente. Ciò, fa notare sempre Ottavio, non rientra nelle richieste del Ministero dell’Ambiente, che chiedeva, pena la cancellazione di
AK dall’elenco degli enti autorizzati dal ministero, di aggiornare lo statuto in base a nuovi criteri, tra i quali le quote rosa. Il nuovo statuto, che è stato già vagliato dal Direttivo in carica, prevede di portare il numero dei consiglieri da 5 a 9, introducendo 3 figure femminili, nonché di allinearsi agli altri statuti di enti come il nostro, e cioè far eleggere dall’assemblea il direttivo, il quale successivamente al suo interno dovrà poi nominare il presidente.
Visto che il nuovo statuto deve essere approvato dall’assemblea dei soci del 19 maggio, sarebbe illecito votare con questo statuto, per cui si dovrebbe eleggere presidente e direttivo con il vecchio statuto.
Dopo un breve ma serrato dibattito il Direttivo di AK decide di lasciare il 19 di maggio come appuntamento a Roma per l’assemblea nazionale nella quale approvare il nuovo statuto, il regolamento, compreso quello delle guardie zoofile e ambientali, approvare il bilancio 2016 e analizzare i nuovi progetti di rilancio dell’associazione. Pertanto si decide di spostare a giugno 2017 (data da definirsi) una nuova assemblea dove procedere, in base al nuovo statuto, all’elezione del Direttivo, che dovrà gestire l’Associazione fino a maggio 2020.

Mancato finanziamento sede Tre Croci
Il Presidente La Malfa comunica che i potenziali sponsor Italo-Inglesi, inizialmente interessati a finanziare il progetto del Centro Clima di Tre Croci, nel comune di Vetralla, dopo aver analizzato attentamente il nostro progetto e, soprattutto, valutato l’ubicazione geografica dell’ex scuola elementare di Tre Croci, ritenuta da questi “molto scomoda”, hanno dichiarato di non essere più interessati. Vengono quindi a mancare i necessari sostegni economici per dar vita al progetto clima.
Analizzati gli alti costi che AK da sola dovrebbe sostenere per tenere in vita tutta la struttura e, ovviamente, vista l’endemica crisi economica dell’associazione, il Direttivo allargato DELIBERA di abbandonare il progetto e di restituire l’immobile al Comune di Vetralla.

Analisi della settimana della Terra
Si apre un momento di riflessione su quanto AK ha fatto nell’ambito della settimana per la Terra a Villa Borghese, dal 21 al 25 di aprile. I presenti convengono nel dichiarare che, a parte un increscioso evento non voluto dalla Direzione di AK, il resto è andato molto bene, al punto che il Presidente di Earth Day Italia, Pierluigi Sassi, organizzatore dei villaggi per la Terra, ci ha chiesto di continuare la collaborazione anche per il prossimo anno. In effetti AK ha fornito all’iniziativa di Earth Day elementi di alta qualità, dal premio internazionale dell’ambiente, al convegno sull’economia circolare, alla partecipazione di una band di jazz di professionisti, all’assistenza delle nostre guardie zoofile e ambientali, fino alla partecipazione di attori comici amici di Accademia Kronos.
Quindi per la prossima edizione, a parte alcune modifiche dei nostri programmi, AK risulterà un diretto collaboratore di Earth Day Italia.

Progetto ex C.F.S. con Accademia Kronos
Il Presidente comunica che il Generale De Laurentis (ex Corpo Forestale ) ora all’interno dei Carabinieri, ha proposto ad AK la possibilità di organizzare per l’estate entrante una nuova edizione di “Bosco Italia”, un’iniziativa che dal 2000 al 2005 Accademia Kronos e IL C.F.S. portarono avanti in oltre 100 comuni italiani, parlando della tutela dei nostri boschi.

Visto che i temi sono stati tutti affrontati con decisioni e delibere appropriate, il presidente La Malfa dichiara chiusi i lavori.

IL VERBALE E’ STATO LETTO E APPROVATO DAI PRESENTI

il Presidente
Ennio La Malfa