Verbale direttivo nazionale del 28 settembre 2013

logo_small

VERBALE DIRETTIVO DEL 28 SETTEMBRE 2013
SEZIONE AK DI ROMA

Alle ore 10, presso la Sede di AK Roma, in via Taranto 132, hanno inizio i lavori del direttivo allargato come da convocazione del 4 settembre 2013. Sono presenti i soci: Ennio La Malfa, Beatrice Cantieri, Francesco Veneziano, Ciro Silvestri, Franco Celeste, Giorgio Onofri, Alberto Gioffrè, Manuela Gaia Gioffré, Ezio Sina, Vittorio Ercolessi, Carlo Sacchettoni,Teresa Gagliardi e Bernardo Finocchi.
Viene nominata presidente di assemblea e verbalizzante Teresa Gagliardi.
Prende la parola il Presidente Ennio La Malfa che in apertura dei lavori ha ricordato la figura del socio fondatore Fabrizio Drago scomparso due mesi fa. Fabrizio ha dedicato la sua vita e la sua professionalità alla tutela dell’ambiente, nonostante la sua malattia e a pochi giorni prima che ci lasciasse, come una sorta di arrivederci da tutti i suoi amici, ha organizzato un bellissimo evento di scambio culturale con una cittadina Polacca a Trivigliano. Il direttivo in memoria di Fabrizio Drago ha osservato un minuto di silenzio.

Il Presidente illustra la situazione contabile che vede ancora un segno molto negativo dovuto al mancato pagamento delle fatture da parte di UNION CONTACT per la campagna FNS 2012 e il ritardo nel pagamento delle fatture da parte di UNION PRINTING per la campagna FNS 2013. Esprime amarezza per l’ammontare esiguo del contributo del 5 x mille e soddisfazione per il contributo straordinario versato dai soci nonché per l’attività di costituzione delle guardie ecologiche.
Sull’argomento si sono espressi i soci presenti e sono emersi suggerimenti sia per l’indicazione del 5 x mille – accordi con i commercialisti – sia sulle tessere di iscrizione ripristinando il sistema di anticipato acquisto dei blocchetti da parte dei responsabili di sezione.
Il Presidente propone di organizzare a Ronciglione un incontro di lavoro nel mese di novembre con le nuove sezioni di AK per un indispensabile scambio di esperienze e per avviare nuove attività. I soci approvano.
Il Presidente illustra la proposta di impegnare i futuri componenti del direttivo a far fronte con un contributo straordinario alle difficoltà economiche dell’associazione. Tale modifica sarà sottoposta all’approvazione dell’assemblea nazionale che si terrà a maggio 2014. Dopo ampia discussione da parte dei presenti è stata accettata la proposta di Beatrice Cantieri di proporre alla prossima assemblea nazionale un regolamento elaborato dal direttivo che contenga le modifiche. Il direttivo approva e chiede a Cantieri di curare la stesura del regolamento e di inviarlo ai componenti per integrazioni e approvazione. Viene approvato inoltre la proposta di alcuni componenti che si ha diritto al voto in assemblea solo dopo un anno di iscrizione e di attività in associazione.
Il Presidente illustra la proposta del presidente dell’interporto di Orte, L’Ing. Marcello Mariani, anche Vicepresidente di UIRNET SpA, che insieme al Ministero delle infrastrutture ha messo su un programma nazionale per l’organizzazione della logistica integrata e l’intermodalità dei trasporti su gomma. Alla nostra associazione è stato chiesto di diventare partner e di curare gli aspetti di comunicazione e sensibilizzazione ambientale per conto di UIRNET. A tal proposito viene fatta presente la possibilità di utilizzare una cooperativa/società (proposta dalla stessa SpA) che possa gestire eventuali congrui capitali. Detta società, intermedia tra AK e UIRNET, avrà per scopo il sostegno finanziario di tutta Accademia Kronos. Il direttivo approva la partecipazione di AK.
La sezione di Ronciglione ha ottenuto dal Comune di Bracciano l’affidamento dell’area dove sorgerà il futuro Parco della Tecnica e della Scienza voluto da un gruppo di investitori privati con i propri capitali coadiuvati dal capitale pubblico. Il Presidente informa il direttivo dell’incontro con l’assessore all’ambiente del Comune di Roma a cui sono stati esposte le attività dell’associazione e soprattutto per confermare l’impegno dell’amministrazione comunale a patrocinare il premio un Bosco per Kyoto nel 2014, edizione con una particolare valenza ambientale e politica in quanto l’attuale presidente boliviano Evo Morales è stato invitato (tramite ambasciata della Bolivia) ad accettare la carica di presiedente onorario di un Bosco per Kyoto. L’assessore ha manifestato molto interesse circa la presenza di Morales, confermando l’adesione del comune con la concessione della sala e si riserva di far conoscere altre possibili partecipazioni dell’amministrazione. Ha inoltre, dichiarato la propria disponibilità a patrocinare “le giornate del clima” attività di educazione ambientale da tenersi nelle scuole di Roma e provincia. Contestualmente si è mostrata molto interessata all’attività di formazione di promoter della green economy e vorrebbe che si organizzasse una edizione a Roma come quella fatta a Viterbo.
Ciro Silvestri illustra sinteticamente il percorso che ha condotto alla creazione dei gruppi di Guardie ambientali in seno alle sezioni territoriali dell’associazione. La responsabilità che gli deriva dal ruolo di coordinatore ( ricorda che i responsabili delle guardie, possono attivarsi presso le istituzioni territoriali per l’ottenimento dei necessari riconoscimenti. I responsabili provinciali e regionali sono gli unici che possono chiedere le autorizzazioni necessarie per l’attivazione del servizio il coordinatore nazionale delega le funzioni tramite nomina ufficiale e delega formale ai responsabili. I soggetti che intendono costituire un gruppo di vigilanza devono essere conosciuti dai soci di AK se questo non c’è, è responsabilità del coordinatore incontrarli e conoscerli, cosa che non è avvenuta con la persona di Milano che si propone per costituire un gruppo di vigilanza. In assenza di garanzia sulle persone il coordinatore non ritiene di poter esporre l’associazione a problemi che possano sorgere a seguito di autorizzazioni e riconoscimenti non verificati).
Si intende organizzare il primo corso di guardia ambientale con la produzione di un dvd che illustri le regole e informazioni per lo svolgimento dei compiti di vigilanza.
Franco Celeste in qualità di vice coordinatore si è occupato personalmente del lavoro per il riconoscimento dei gruppi che operano nella regione Lazio (uffici prefettizi, questure, comuni).
Giorgio Onofri della sezione di Napoli interviene sugli argomenti e contribuisce con utili suggerimenti sulle attività che possono essere avviate immediatamente per conquistare consenso e quindi sostegno. Aggiornare il sito su cui pubblicare in una raccolta tutti i contributi scientifici dei professori che collaborano con l’associazione. Sarebbe utili formalizzare la creazione di un comitato scientifico.
Carlo Sacchettoni ha illustrato le sue attività ed i contatti che prenderà con sponsor che possano finanziare la produzione di altre trasmissioni di s.o.s. ambiente che in passato hanno avuto successo con numerosi passaggi in emittenti private nazionali.
Vittorio Ercolessi ha illustrato l’attività culturale legata a tematiche ambientali che svolge da alcuni mesi nelle Marche intorno alla quale ruota un numero consistente di persone interessate. Intende con la collaborazione dei soci delle altre regioni allargare l’ambito territoriale delle attività che oggi si svolgono prevalentemente nelle marche.
Il direttivo infine nomina la commissione che dovrà occuparsi dell’organizzazione della giornata di un Bosco per Kyoto: VENEZIANO, LAFONTE, GAGLIARDI, CANTIERI CELESTE, ERCOLESSI.
Per l’organizzazione della prossima assemblea nazionale sono stati incaricati: Alberto Gioffrè e Francesco Veneziano.

IL PRESIDENTE
Ennio La Malfa

IL PRESIDENTE D’ASSEMBLEA
Teresa Gagliardi