Verbale direttivo del 3 dicembre 2018

Hotel Milani – via Magenta, 12 – ore 10.00

Presenti

Come Direttivo: Franco Floris, Oliviero Sorbini, Ennio La Malfa, Manuela Marchi, Francesco Pierangelini.

Come Responsabili di settore: Roberto Italiano, Gabriele La Malfa

O. del G.

– Comunicazioni Presidente Floris;
– Breve analisi manifestazione del 2 dicembre;
– Questione finanziaria di AK;
– Resoconto ufficio tesseramenti, decisioni per il 2019;
– Progetti 2019;
– Partecipazione edizione di Earth Day – primavera 2019;
– Varie ed eventuali.

Il Presidente Floris constatato che si è raggiunto il numero legale, alle ore 10.15 dà via ai lavori. Informa dei nuovi contatti con imprese ed aziende ecologicamente sensibili, che col nuovo anno collaboreranno con la nostra campagna di sensibilizzazione ambientale. I presenti si dichiarano soddisfatti dei progressi ottenuti dal Presidente nel settore imprenditoriale e lo ringraziano per l’impegno e i risultati positivi raggiunti.

Come secondo punto il Presidente Floris chiede a Gabriele La Malfa il resoconto sull’ufficio tesseramenti. Gabriele La Malfa dichiara che nel corrente anno è riuscito a raddoppiare le quote entrate dal tesseramento, attivando, in maniera insistente, le nostre sezioni e andando a cercare vecchi soci che da tempo non rinnovavano più l’iscrizione.
Il Presidente constata che l’iniziale accordo verbale con Earth Day Italia, che prevedeva il lancio di una campagna promozionale iscrizioni per Accademia Kronos, non è mai diventato operativo (in altre parole la campagna promozionale non è mai effettivamente iniziata). Detto ciò propone ai membri del direttivo presenti di riportare il settore tesseramento totalmente all’interno dell’associazione. Inoltre chiede di riconoscere un rimborso spese mensile a Gabriele La Malfa, che continuerà a gestire i tesseramenti. Entrambe le proposte vengono messe ai voti e passano all’unanimità.

A questo punto viene analizzato l’evento del giorno prima a piazza del Popolo, Oliviero Sorbini e il Presidente si dichiarano soddisfatti perché, contando solo sulle forze di Accademia Kronos, la manifestazione si è comunque fatta ed è risultata positiva.
Il Segretario generale Ennio La Malfa, pur riconoscendo che alla fine l’iniziativa si è potuta fare, si lamenta del comportamento dell’assessorato ambiente del comune di Roma, che dopo aver sottostimato le difficolta nel realizzare l’evento (non a caso è stato impossibile fare la “pedalata per il clima”), ieri domenica era completamente assente a piazza del Popolo pur essendo Roma Capitale tra gli “organizzatori”.

Il Presidente riferisce dell’incontro del giorno prima con il responsabile dell’Italia Centrale delle nostre guardie eco-zoofile, Armando Bruni, il quale ha ufficialmente richiesto la partecipazione del Direttivo di AK ad una grande manifestazione a livello Regionale a Trevi nel Lazio, che si dovrebbe tenere a febbraio 2019. I presenti dichiarano di partecipare.

Si passa a parlare della sede di AK presso le Officine Farneto, presa di recente da Roberto Italiano e Francesco Pierangelini. Oliviero Sorbini interviene chiedendo di utilizzarla anche come sede Nazionale e, pertanto, partecipare alle spese di affitto anche da parte del Nazionale. Il Presidente dichiara di essere d’accordo, così gli altri.
La sede legale e amministrativa resta a Ronciglione, quella operativa a Roma alle Officine Farneto. Viene incaricato il Segretario di indicare questa scelta sulle lettere intestate.

Manuela Marchi, alla quale vanno tutti i plausi dei presenti per l’ottima organizzazione a Spoleto, dichiara che ha preso contatti con un ente internazionale per organizzare un incontro al fine di firmare un protocollo d’Intesa per future collaborazioni. Oltre a ciò ha chiesto l’autorizzazione per sottoscrivere come AK “la Carta dell’Habitat Sano”. Il Direttivo ringrazia Manuela per il suo costante impegno in seno ad AK e l’autorizza a portare avanti i progetti appena esposti.

Francesco Pierangelini, presenta al Direttivo i suoi progetti che insieme ad Assonautica sta portando avanti in preparazione della giornata mondiale dell’acqua, nonché dei progetti insieme ad un gruppo di architetti per il recupero dei vecchi borghi, di conventi e strutture storiche. Il presidente plaude l’impegno di Francesco e l’invita ad andare avanti.

Circa la collaborazione per la prossima edizione del “Villaggio per la Terra” il Direttivo si è dichiarato pronto a collaborare. Quest’anno, afferma il Segretario Ennio, dall’ultimo contatto con Sassi si è parlato di dedicare l’evento al Mare. Su questo tutti si sono dimostrati favorevoli.

Sempre il Segretario Ennio La Malfa, informa i presenti che l’esperimento con L’ESA e l’Istituto Superiore di Sanita per monitorare i laghi del Lazio si è concluso. Ora si tratta di divulgare i dati in un convegno internazionale a Roma presso la FAO o L’ENEA, il cui incarico organizzativo è stato chiesto ad AK. Tutti i presenti chiedono comunque garanzie sulla copertura economica, altrimenti rinunciare.

Alle ore 13,15, terminati tutti i punti d’analizzare, il Presidente chiude i lavori.