Verbale Direttivo Nazionale Allargato del 12 Settembre 2014

logo_small

Sede nazionale di Accademia KRONOS – ore 15,30

PRESENTI
Consiglieri: Bernardo Finocchi, Ennio La Malfa, Roberto Minervini, Carlo Sacchettoni, Oliviero Sorbini.
Ufficio di Presidenza: Franco Celeste, Gabriele La Malfa e Francesco Veneziano.
Ufficio Legale: Ottavio Capparella.
Guardie Ambientali : Floriana Perinelli, Emilio Boccalini.

Raggiunto il numero legale, il Presidente di AK alle ore 16,00 dà il via ai lavori.

temi analizzati dall’Assemblea:

Il vicepresidente Bernardo Finocchi chiede di restare nel Direttivo, ma senza la carica di Vicepresidente. Vengono proposti come candidati Roberto Minervini e Carlo Sacchettoni. Quest’ultimi però chiedono di soprassedere momentaneamente e di riparlarne nel prossimo direttivo. La decisione è accolta favorevolmente dall’Assemblea.

Viene nominato come Revisore dei Conti al posto di Teresa Gagliardi, Carlo Santoro. L’Assemblea approva.

Circa lo stato economico di AK, il Presidente illustra la situazione sempre difficile. L’Ufficio di Presidenza propone di inviare una circolare a tutti gli iscritti di AK per anticipare l’iscrizione per l’anno 2015. Con l’occasione si propone di abbandonare il vecchio sistema di conteggio dei mesi per la durata della tessera e, invece, passare direttamente all’anno solare, per cui fino ai primi di febbraio di ogni anno si può rinnovale la tessera, mentre per l’anno successivo si può versare la quota già a partire da ottobre. Viene incaricato il presidente di predisporre una circolare a tal proposito. L’Assemblea approva.

Per il raduno delle Guardie Ambientali di AK, Celeste e La Malfa relazionano e dichiarano che, se il tempo meteo non farà scherzi, si prevede un minimo di affluenza di 50 persone e un massimo di oltre 100. I due relatori dichiarano di aver effettuato tutte le operazioni atte a garantire una buona riuscita della manifestazione.

Vengono esposti i due progetti che vedono coinvolte le Università: Bicocca di Milano e Tuscia di Viterbo. La prima ha patrocinato un corso sulla Green Economy promosso da AK Lombardia. La seconda dovrebbe operare con AK su una serie di attività con le scuole del Lazio sul problema dei cambiamenti climatici. Riccardo Valentini della Regione Lazio ha garantito il finanziamento.

Circa la riorganizzazione di Un Bosco per Kyoto, il presidente espone il fallimento degli accordi con gli industriali di Verona per sponsorizzare la manifestazione, tuttavia informa che tra giorni a Roma ci sarà un nuovo contatto con un altro eventuale sponsor. Cosà accadrà sarà poi informato tutto il Direttivo allargato.

Sempre il Presidente informa l’Assemblea sullo stato dell’arte degli altri progetti: il progetto con l’IPA (Latte di Nepi) è passato e tra giorni il contratto; l’operazione Foreste nelle Scuole invece è stata spostata al prossimo anno. La direzione dell’EXPO 2015 sarebbe interessata a sviluppare l’operazione di sport e ambiente: Corri per Gaia. Ossia una staffetta che partendo dalla Sicilia, dopo varie tappe, dovrebbe giungere a Milano. Gli sviluppi tra qualche settimana.

Roberto Minervini informa l’Assemblea che sta elaborando un progetto come AK del Ministero delle Politiche Agricole sul controllo del pescato nel Mediterraneo e sulle foreste. Roberto pensa che questo potrebbe avere molte più chance rispetto ad altri progetti. L’Assemblea auspica una soluzione positiva.

Circa il Sublimatore Organico, di cui sono incaricati Minervini e Sorbini, è stato detto che l’iniziativa sta andando avanti e che un prototipo verrà a breve realizzato in prov. di Latina. Comunque si comincerà con un convegno sull’utilizzazione intelligente dei rifiuti per fini energetici in primavera ad Orvieto.

L’Ufficio di Presidenza ha portato a conoscenza dell’Assemblea che la sede operativa nazionale di AK non ha più come direttore operativo Gabriele La Malfa, perché ormai senza paga da oltre un anno ha lasciato l’incarico, tuttavia a livello volontaristico a volte viene in sede a dare una mano. Infine è stato portata a conoscenza anche la questione di Alessandro Drago che da un mese non sta più negli uffici EU di Bruxelles. E’ tornato a Roma per cui i contatti con l’ufficio EU debbono essere ricostruiti.

Alle ore 19, terminati tutte le voci dell’Ordine del Giorno, il Presidente La Malfa dichiara chiusi i lavori.

Il Verbalizzante
Ennio La Malfa