Verbale riunione del Direttivo del 18 novembre 2006

logo_small

Sede: ROMA – FIERA DI ROMA

Responsabili delle Sezioni AK, referenti Territoriali e soci aggregati

Partecipanti:

Antonella Verbo, Maria Libera Guerra, Gino Mitrani, Giorgio Meroni, Ciro Silvestri, Vito L’Erario, Alberto Gioffrè, Antonio Pizzo, Gianluca Fragapane, Dario Urselli, Pasquale Casciello, Giulio Signorelli, Domenico Sorrentino, Carmine Ricciardi, Glauco Giacomelli, Enzo Limpido, Ennio La Malfa e come soci osservatori: Gabriele , Moira, Celeste, Roberta, Alessandro, Giuliana, Pietro e Riccardo.

Il Presidente Ennio La Malfa , alle ore 15, dopo aver constatato la presenza del numero legale per l’avvio dei lavori e dopo aver distribuito l’ODG a tutti i presenti, apre i lavori.

Il Presidente conferma la crescita qualitativa e numerica dell’Accademia Kronos (nonostante i finanziamenti promessi non siano sempre puntuali, o siano comunque al di sotto delle reali necessità vitali per lo svolgimento di tutte le iniziative sul territorio nazionale).

Il Presidente comunica che dopo una serie di incontri presso il Ministero dell’Ambiente, siamo stati invitati a ridimensionare considerevolmente il progetto Parchi Vivi 2007. Comunica inoltre che alla cerimonia conclusiva di Un bosco per Kyoto del 15 dicembre sarà presente il Sindaco di Roma Walter Veltroni , il quale consegnerà i premi ai Sindaci invitati ed a Nora Joumblatt . E’ prevista la partecipazione dell’On.le Alfonso Pecoraio Scanio per la consegna agli altri ospiti premiati, nella sala del Campidoglio, a Roma. Ogni Sezione ha ricevuto due o tre “diplomi” da consegnare a rappresentanti dei Parchi, funzionari, politici o altri soggetti purchè meritevoli per la loro battaglia ecologista o per la loro collaborazione continua e proficua con le sezioni regionali. Il Presidente si augura che questa non rimanga una iniziativa isolata, ma da oggi, diventi una ricorrenza annuale.

Gli iscritti sono aumentati in numero considerevole grazie al successo dei corsi di AK che si sono recentemente tenuti ed anche grazie al progetto Parchi Vivi 2006. Ciò nonostante la Campagna Un Bosco per Kyoto ha ancora registrato un saldo negativo, proprio per la scarsa attenzione che il Ministero Pecoraro ha avuto per noi e per la mancanza di finanziamenti.

Ma, aggiunge il Presidente, a questo proposito va ricordata e sottolineata la grande generosità del Vice Presidente Giulio Signorelli che ha versato nelle casse di AK, come prestito, 5000 euro, così come dobbiamo ringraziare l’intervento personale del nostro socio Ciro Silvestri della Sezione di Napoli che ha consentito la realizzazione dei corsi sui cetacei tenuti ad Ischia.

Successivamente il Presidente precisa con rapidi accenni ad alcune delle situazioni e proposte che si erano delineate nel Direttivo precedente:

Fendi sta “traccheggiando”, con proposte da valutare con attenzione e comunque siamo in attesa di altri contatti.
In campo istituzionale AK ha sostenuto con grande forza i nostri soci ed autorevoli collaboratori Valentini e Vincenzo Ferrara : entrambi hanno ottenuto due cariche di primissimo piano e speriamo che AK ne possa giustamente trarre un pò di giovamento e una maggiore considerazione per tutte le sue innumerevoli iniziative.
Il Vice Presidente espone poi la sua esperienza con l’ADUC e in particolare sottolinea l’utilizzo del servizio di assistenza e consulenza per le cause ambientali e pertanto propone alle sezioni regionali una intesa e una collaborazione con la associazione ADUC. Si discute della proposta e si conviene che potrebbe avere uno sviluppo importante e si invitano le Sezioni interessate a prendere contatti con lo stesso Giulio o con il Segretario nazionale dell’ADUC Primo Mastrantoni, che illustra gli obiettivi dell’Associazione per i diritti degli utenti e consumatori. La collaborazione, specifica, è esclusivamente on-line e spiega che l’ADUC suggerisce ai Soci la procedura più corretta per risolvere i problemi e indica la soluzione ma non dà consulenza se non richiesta espressamente e in questo caso ha un elenco di avvocato che praticano tariffe molto ragionevoli. Ai nuovi Soci, definiti Soci aggregati, non viene richiesta alcuna tessera o contributo se non operato volontariamente. La consulenza legale è sempre a carico del cittadino.

Il Segretario si augura quindi che si possano attivare percorsi comuni con le nostre Sezioni.

Ennio dichiara la propria positiva convinzione che l’accordo possa giovare ad entrambe le Associazioni e che possa significa l’inizio di tempi duri per chi inquina e non rispetta l’ambiente.

Dario Urselli interviene chiedendo ai Soci se hanno valutato l’opportunità di stipulare il contratto assicurativo per quanto riguarda la Responsabilità Civile verso terzi riproponendo la quota annua di 650 € per 3.000 Soci.

Il Socio Domenico Sorrentino invita Dario ad accertare con precisione i massimali della polizza perchè in alcune situazioni l’Ente, o altre Istituzioni con cui potremmo lavorare, possono richiedere un minimo di 500.000 € di massimale.

Tutte le decisioni sono tuttavia ancora rimandate a dopo il 3 dicembre, quando il nostro Socio Sorrentino potrebbe essere eletto Responsabile Nazionale dell’AICS e quindi potrebbe offrirci una particolare proposta assicurativa.

Comunque si fa a tutti un caloroso invito a tenere aggiornati e ad inviare al Presidente gli elenchi dei Soci e soprattutto di articolare anche un elenco delle e-mail di tutti i Soci.

Chiede la parola Vito L’Erario per raccontare sinteticamente la tragica storia del parco della Val d’Agri che ad oggi ancora non ha avuto una definitiva soluzione.

La creazione del Parco purtroppo viene ostacolata dalle multinazionali petrolifere che hanno nella zona interessi ben diversi dalla conservazione e cura naturalista della Val d’Agri. Vito sottolinea anche la preoccupante assenza delle istituzioni politiche a tutti i livelli che cosi facendo boicottano la creazione del Parco.

Ennio e tutti i Soci presenti dichiarano la loro solidarietà alla battaglia di Vito e si propone all’unanimità di far partire la Campagna 2007 “ Un Bosco per Kyoto ”, ma soprattutto Parchi Vivi 2007 proprio dalla Basilicata con lo slogan “….dal parco che non c’è” e di assegnare alla Sezione suddetta una delle escursioni di Parchi Vivi che avrà il compito di favorire la campagna dei sostenitori della istituzione del Parco della Val d’Agri.

A proposito del progetto sopra citato interviene il Socio Glauco Giacomelli chiedendo, con i Soci della Liguria, la verifica delle disponibilità di ognuna delle Sezioni al progetto e di ridimensionare, in proporzione alle nuove indicazioni del Ministero, le ipotesi segnalate durante il Direttivo di Gambarie, e inoltre, come si era stabilito, di sostenere i progetti dei Soci solo se presenti al Direttivo di Roma. Il Socio Enzo Limpido propone di ridurre il numero di Parchi da coinvolgere, anche in relazione ad alcune assenze di Referenti, confermando l’impegno economico previsto per ciascuna escursione naturalistica nel Progetto 2007, immutata rispetto al 2006.

Dopo una proficua e attenta discussione e vari interventi di quasi tutte le Sezioni compresa la neonata AK Abruzzo, il Coordinatore Generale del Programma Parchi Vivi 2007 Alberto Gioffrè stila una bozza di Programma, ridimensionato, sulla base delle indicazioni di tutti i presenti, col quale si prevede questa assegnazione:
QUESTA LA DEFINIZIONE DELL ‘INIZIATIVA PARCHI VIVI 2007

Numero escursioni naturalistiche

visite di studio

Regione Calabria 6 Aspromonte 4, Sila 1, Pollino 1
Regione Piemonte 6 Gran Paradiso 4, Val Grande 2
Regione Liguria 6 Cinque Terre 4, Foreste Casentinesi 2
Regione Campania 6 Vesuvio 3, Cilento e Vallo di Diano 3
Regione Puglia 4 Gargano 4
Regione Marche 4 Monti Sibillini 4
Regione Abruzzo 2 Gran Sasso e Monti della Laga 2
Regione Basilicata 1 Val d’Agri Lagonegrese 1
TOTALE 35

Si al ridimensionamento dell’impegno economico nazionale, che comprende gadget, visita nazionale a Montecristo, coordinamento. Alberto si impegna a stilare la nuova versione del Programma ed a trasmetterla alle Sezioni presenti.

Questa ulteriore esperienza sarà utile all’Associazione, per presentare nel 2007, eventualmente, una terza richiesta di approvazione di un Programma Parchi Vivi 2008 con la previsione di ulteriori Parchi e Sezioni.

Il Socio Pasquale Casciello successivamente pone la questione del coordinamento delle Sezioni campane e propone l’iniziativa “una proposta di volontariato ” relativa alle problematiche animaliste, ai temi dell’inquinamento dell’aria, dell’acqua e del sottosuolo. Pasquale presenta all’Assemblea un manifesto per divulgare l’iniziativa. Domenico chiede che il manifesto divenga in qualche modo anche un invito al tesseramento presso le Sezioni locali.

Infine viene organizzata la festa del decennale anche se i dettagli vengono rimandati al 15 dicembre chiedendo a tutte le Sezioni di preparare proposte operative. Al riguardo Alberto invita Ennio a far emergere, nel programma delle celebrazioni, la autentica storia dell’Associazione, che è nata nella metà degli anni Sessanta , e quindi 40 anni or sono!

La seduta si chiude alle 19 circa.

Firmato: il Presidente di Assemblea Glauco Giacomelli